Freeze Corleone, tutta la Francia
contro il rapper antisemita e pro-nazismo

Giovedì 17 Settembre 2020
Freeze Corleone, tutta la Francia è contro il rapper antisemita
Bufera in Francia per la diffusione della clip di un rapper ritenuto antisemita e pro-nazista, Freeze Corleone. In un tweet, il ministro dell’Interno, Gérald Darmanin, denuncia parole ritenute «inqualificabili» e chiede ai social network di non diffondere queste «immondizie». Mentre una cinquantina di deputati della République En Marche invocano sanzioni contro il cantante e Francis Kalifat, il presidente del Consiglio rappresentativo delle istituzioni ebraiche di Francia, ha annunciato una denuncia in seguito alle «canzoni di carattere antisemita, complottista, e in cui viene fatta l’apologia del terrorismo e del nazismo del rapper Freeze Corleone». «Questa fiumana di odio va severamente punita», aggiunge Kalifat. In alcuni estratti diffusi sui social, il rapper dichiara, tra l’altro: «Arrivo determinato come Adolf negli anni Trenta», «Tutti i giorni RAF (acronimo di Rien à foutre, equivalente di “Me ne frego”) della Shoah». Parole duramente condannate anche dalla destra repubblicana, come il deputato, Eric Ciotti, che denuncia un «vero predicatore di odio» e chiede ai social di radiarlo e vietare la diffusione dei suoi pezzi.  © RIPRODUZIONE RISERVATA