Francesca Michielin canta a sorpresa nella metro di Roma

Martedì 1 Maggio 2018 di Alessandro Di Liegro

Sorpresa nella metro: a fare “busking” (ovvero suonare all'aperto in situazioni improvvisate), stavolta è una stella della musica italiana. Francesca Michielin, che sarà tra i protagonisti del Concertone del Primo Maggio, ha offerto un delizioso antipasto della sua scaletta di domani regalando tre brani al pubblico che ha incrociato nella stazione Flaminio della Metro A.
 

“Guitalele” alla mano, una sorta di ukulele a sei corde, e in una tuta verde con patchwork colorati addosso, l'ex concorrente di X Factor ha suonato tre brani: l'ultimo singolo “Bolivia”, “Io non abito al mare”, prima della quale ha salutato e ringraziato il suo “amico” Edoardo D'Erme – alias Calcutta – e “Nessun grado di separazione”, con la quale è arrivata seconda al Festival di Sanremo del 2016.
 

 

Il pubblico l'ha accolta calorosamente, cantando con lei i ritornelli delle canzoni – non sempre con risultati piacevoli – e riservandole grandi applausi al termine dei brani suonati. L'esibizione è stata anche il modo di ricordare come il Concerto del Primo Maggio sarà in diretta e in filodiffusione nelle metropolitane, trasmesso da Radio2.

«Suonare nella metropolitana è stata un'emozione particolare – ha detto la Michielin dopo aver terminato il suo live improvvisato – ho vissuto a Parigi e lì ho fatto amicizia con tutto il mondo degli artisti di strada. È un modo per non avere nessun grado di separazione con il pubblico, che mi piace molto». Per quanto riguarda, invece, la sua presenza al Concerto di domani: «Realizzo un sogno – conclude – sin da piccola ho sempre guardato il live di Piazza San Giovanni e ora ritrovarmi su quel palco, insieme a un cast composto da artisti stupendi e straordinari è per me fonte di grande gioia».

Ultimo aggiornamento: 12:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Un film per ricordare Angelo

di Marco Pasqua