Elton John, niente tour “Farewell Yellow Brick Road”
La star ha rinviato per la situazione Covid-19

Venerdì 24 Aprile 2020
Elton John
Sir Elton John ha deciso di cancellare il resto delle date del suo tour estivo a causa della pandemia di coronavirus. Il Farewell Yellow Brick Road, il tour di addio alla carriera del 73enne cantante inglese, lo avrebbe visto esibirsi in Nord America da maggio a luglio, ma la crisi sanitaria globale ha costretto lui e il team a rinviare le date al 2021. «È con profondo rammarico che Elton John rimanda il resto delle sue date in Nord America previste per il tour Farewell Yellow Brick Road dal 22 maggio all’8 luglio», la dichiarazione del management sui social dell’artista. «La difficile decisione - prosegue il comunicato - è stata presa considerando prima di tutto la sicurezza e il benessere dei fan in un momento in cui i servizi sanitari sono sotto pressione e con la preoccupazione che questi concerti rischino di accelerare la diffusione del coronavirus».

I possessori dei biglietti per tutti i concerti posticipati possono conservarli perché presto saranno annunciate le nuove date dello spettacolo previste per il 2021 e tutti i biglietti originali saranno validi per gli spettacoli riprogrammati. Nonostante le prossime date del tour siano attualmente previste in Europa a settembre, è ancora incerto se le misure di distanziamento sociale saranno ancora in vigore e renderanno indispensabile far slittare anche le date autunnali. Elton John si è esibito l’ultima volta, ma dalla sua abitazione, durante lo scorso fine settimana quando ha preso parte all’evento One World: Together At Home a cura di Lady Gaga e Global Citizen, l’iniziativa benefica che ha raccolto oltre 127 milioni di dollari per i programmi dell’Oms. All’inizio del mese, Sir Elton aveva già donato un milione di dollari per la lotta contro l’Aids per far sì che la causa non venisse dimenticata durante la pandemia di coronavirus.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani