Extraliscio feat Davide Toffolo, testo e significato di "Bianca luce nera": la canzone di Sanremo 2021

Extraliscio feat Davide Toffolo, testo e significato di "Bianca luce nera": Sanremo 2021
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 3 Marzo 2021, 12:19 - Ultimo aggiornamento: 6 Marzo, 22:12

Questa sera saliranno sul palco di Sanremo 2021 anche gli Extraliscio, insieme al cantante e fumettista dei Tre allegri ragazzi morti, Davide Toffolo. La band romagnola, forte di un successo consolidato da tre album studio, è una delle tante novità della 71a edizione del Festival della canzone italiana. Formatisi nel 2014 dall'unione tra Mirco Mariani e Moreno il Biondo (con l'aggiunta successiva di Mauro Ferrara), la band sarà infatti per la prima volta sul palco dell'Ariston con la canzone Bianca luce nera. Di seguito il testo del brano.

Singnificato della canzone

Bianca luce nera è una canzone che nasce dalla commistione fra la musica più ballabile degli Extraliscio e quella sperimentale - un po' più grezza e "punk" - di Davide Toffolo. Il tema affrontato dalla band romagnola con Davide Toffolo sembra essere quello di una fuga amorosa. Il tema - di per sé - è romantico, ma conserva uno stile più libertario che comprende un amore assoluto che tagli fuori il resto del mondo. Un amore fatto di sentimento sì, ma anche di passione. Un contrasto di sensazioni che «mi fa male e mi tiene vivo». Un contrasto di sentimenti che sono capaci di far diventare «aceto (io ndr.) che ero vino», se manca la persona amata.

Ermal Meta, testo e significato di "Un milione di cose da dirti": la canzone in gara a Sanremo 2021

Testo di bianca luce nera - Extraliscio ft. Davide Toffolo

Bianca
Come la neve
Nera
Come l’inverno
Mi agito se non ti sento
Divento aceto che ero vino
Strano il mio sentimento
Che mi fa male e mi tiene vivo
Ora che mi leggi la mano
Ora che conosci il destino
Dimmi che c’è un posto lontano
Noi che camminiamo vicino
Lì dove nessuno ci vede
E nessuno sa chi siamo
Senza te
Senza te io morirei
Perché ho paura di camminare
Se perdo la tua luce bianca
Se perdo la tua luce nera
Se perdo la tua luce bianca
Se perdo la tua luce nera
Bianca
Di porcellana
Nera
Ossidiana
Mi curi medicamentosa
Mi pungi come ragno ortica
Stringi forte calamita
Se voglio andare
Mi prendi ancora
Ora che conosci le carte
Ora che conosci il destino
Dimmi che c’è un treno che parte
Noi che ci sediamo vicino
E nessuno ci conosce
E non importa dove andiamo
Senza te
Io da solo qui morirei
Perché ho paura di camminare
Se perdo la tua luce bianca
Se perdo la tua luce nera
Se perdo la tua luce bianca
Se perdo la tua luce nera
Fonte miracolosa
Piantagione velenosa
Ti ho cercato in ogni cosa
E ti ho trovato e ti cerco ancora
Senza te
Io da solo qui morirei
Ho deciso di camminare
E seguo la tua luce bianca
E seguo la tua luce nera
E seguo la tua luce bianca
E seguo la tua luce nera

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA