Eurovision, vince il Portogallo: Gabbani solo sesto

Sabato 13 Maggio 2017
5

È il Portogallo con Salvador Sobral e il brano "Amor Pelos Dois" il vincitore della 62esima edizione dell'Eurovision song contest tenutasi a Kiev. Grande delusione per l'Italia, tra i favoriti della vigilia, con Francesco Gabbani e la sua "Occidentalìs Karma", reduce dal trionfo sul palco di Sanremo che si piazza solo al sesto posto. Seconda la Bulgaria, con Kristian Kostov e la sua "Beautiful Mess".

La manifestazione internazionale che raccoglie il meglio della produzione europea quest'anno si è tenuta all'International Exhibition Centre di Kiev, in Ucraina, il paese vincitore della scorsa edizione tenutasi a Stoccolma. Canzoni da 26 paesi per la finalissima, che propone i venti paesi che hanno superato le semifinali del 9 e dell'11 maggio più i sei finalisti di diritto (tra i 26 c'è anche l'Australia, l'unico paese non europeo che partecipa alla gara).
 

 

L'esibizione di Gabbani è stata accolta da un'ovazione del pubblico. I voti delle giurie di qualità dei vari Paesi non hanno però premiato Gabbani, che si è posizionato solo settimo. Il televoto ha confermato il verdetto: Portogallo primo, Italia sesta.

Dopo aver trionfato a Sanremo e aver dominato le classifiche delle hit più vendute e scaricate, Gabbani era pronto a conquistare l'Europa. Lo strepitoso successo della sua canzone sembrava aver convinto e coinvolto tutti, tanto che anche l'autorevole bookmaker britannico Stanleybet lo quotava come favorito numero uno al successo continentale: il cantante di Carrara e il suo ballatissimo tormentone «la scimmia nuda balla…» erano infatti bancati primi in classifica a 2.25. Su stanleybet.it solo due nazioni sembravano poter impensierire il nostro portacolori, cioè proprio le prime due classificate: il Portogallo e la Bulgaria.

Ultimo aggiornamento: 16 Maggio, 15:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vacanze con i figli: ostaggi della trap in auto e pure delle dritte degli youtuber

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma