Equipe 84, i prìncipi del beat italiano

Domenica 23 Ottobre 2016 di Enrico Gregori

Dopo una serie di vicissitudini, accorpamenti e rimaneggiamenti la formazione "storica" dell'Equipe 84 vede la luce nel 1964 esordendo su 45 giri con l'inno della squadra di calcio Modena "Canarino va".
Ma poco dopo inizia l'epoca dei successi a raffica, grazie ad azzeccatissime cover, brani originali e la "sponsorizzazione" di Mogol-Battisti.


Così Maurizio Vandelli (chitarra e voce), Victor Sogliani (basso), Franco Ceccarelli (chitarra) e Alfio Cantarella (batteria) si affermano come quello che può essere ritenuto il gruppo beat italiano più importante a popolare.
Un angelo blu, Nel cuore e nell'anima, Quel che ti ho dato, Io ho in mente te, 29 settembre sono solo alcuni dei brani che catapulteranno l'Equipe 84 nell'olimpo della musica internazionale.
Sogliani e Ceccarelli sono purtroppo deceduti. Cantarella si è ritirato da tempo dalla scena musicale. Ma il "principe" Maurizio Vandelli continua a esibirsi con enorme successo dando ovviamente largo spazio ai successi che resero celebre il gruppo.
 

Ultimo aggiornamento: 26 Ottobre, 15:04

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vita spericolata di una mamma quando i figli sono in vacanza

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma