La città di Amelia solidale con Emma dopo le frasi sessiste: il sindaco la incontra prima del concerto a Roma

Sabato 2 Marzo 2019

Solidarietà da Amelia ad Emma dopo le frasi sessiste di cui è stata vittima la cantante nei giorni scorsi durante un concerto. E' stata lo stesso sindaco di Amelia, Laura Pernazza, a esternarla in occasione del concerto tenuto dalla cantante al Palalottomatica di Roma. Il sindaco ha portato all'artista la propria solidarietà dopo il commento sessista nei confronti dell'artista postato su Facebook da un consigliere comunale di maggioranza, Massimiliano Galli della Lega (per il quale è stata avviata la procedura di espulsione dal partito). Ha quindi invitato Emma Marrone in città. «Emma - spiega il sindaco - è stata molto contenta del gesto e lo ha apprezzato. Le abbiamo detto che la nostra amministrazione crede molto nelle donne: la giunta è a maggioranza femminile, e prendiamo le distanze da quelle affermazioni. Amelia non è una città né omofoba, né razzista, né sessista». Ad Emma Marrone Pernazza ha donato un libro sulle bellezze storico-culturali di Amelia e un altro di don Pierino Gelmini, invitandola ad incontrare i ragazzi della Comunità Incontro di Molino Silla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA