Eminem, in “Kamikaze” impallina Donald Trump

Venerdì 31 Agosto 2018
Il rapper Eminem
Eminem lancia un nuovo attacco contro Donald Trump. Nel suo album a sorpresa “Kamikaze”, il rapper americano, il cui vero nome è Marshall Mathers, dice che il presidente gli ha mandato il Secret Service. In particolare il riferimento è nel primo brano “The Ringer”. «Ha mandato (Trump, ndr) il Secret Service - rappa Eminem - per un incontro di persona, per vedere se veramente penso di fargli del male e per chiedermi se sono legato ai terroristi».

Nello stesso brano l’artista fa riferimento anche al vice presidente Mike Pence, in particolare attaccando le sue parti intime e non risparmia neanche la stampa, colpevole a sua detta di non aver ben accolto il suo album precedente “Revival”. Nel brano “Not Alike”, invece, Eminem fa riferimento a Harvey Weinstein. Gli attacchi contro Trump non sono una cosa nuova per l’artista. L’anno scorso, in un video di 4 minuti diventato subito virale, definì il presidente un kamikaze che causerà probabilmente un olocausto nucleare. Disse anche che chi era con Trump non poteva essere contemporaneamente un suo fan.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani