Hit parade dei Dj tra le mura di casa: Albertino stravince, poi Gabry Ponte

Sabato 18 Aprile 2020
Il Dj Albertino

È Albertino, col 18% delle preferenze, a vincere un sondaggio, lanciato da Klaus Davi fra 500 “ragazzi” dai 18 ai 50 anni, per individuare i 10 Dj più adatti a trascorrere un fine settimana ballando tra le mura domestiche a cavallo dei vari generi e delle diverse epoche. Albertino è una vera e propria icona di Radio DJ, preferito per i suoi remix anni ‘90 e per le sue indimenticabili Deejay Parade Compilation che stanno vivendo un autentico revival nelle case di giovani e meno giovani.

Ma i remix di tanti dj, in questo periodo si trovano su YouTube ma anche su tutte le loro piattaforme social, soprattutto Instagram e il più recente Tik Tok. Sono veri e propri idoli musicali che intrattengono migliaia di giovani e meno giovani e che hanno in certi versi rivoluzionato la musica dance elettronica. Così, al secondo posto della classifica si trova un altro idolo delle folle, Gabry Ponte (16% dei voti). Ultimo gradino del podio, un pò a sorpresa, per Jo Squillo (14%): la famosa cantante è riuscita a riconquistare tutti grazie alla sua disco music fatta in casa e ai suoi dj set su Instagram in periodo di Covid. 

Quarto Joseph Lanvel (12%): raffinato e geniale Dj madrileno che spopola a Ibiza e che conquista col suo mix di Deep House e Techno House, fusa a tanto groove e gusto latino; per anni resident Dj nel locale culto Dsigual, frequentato da vip di tutta la Spagna. Non poteva mancare il parigino David Guetta (11%), insostituibile per chi ama la dance commerciale e le collaborazioni con grandi nomi. Sesto Claudio Coccoluto (9%): qualitativamente il numero uno in assoluto, vero pioniere della musica elettronica e della house sperimentale. Poi abbiamo Martin Garrix (7%): il 24enne olandese è un mostro della Edm, re delle chart che piace a tutti, talento naturale esploso a soli 17 anni. Ottavo Erick Morillo (5%): un altro protagonista più maturo ma non meno esplosivo grazie al suo cocktail unico e letale di house e ritmi latini travolgenti. Il romano Giorgio Prezioso è nono (3%): la sua proposta vintage ma sempre iper moderna convince ancora grazie al fascino innato della ‘Italodancè. Chiude questa speciale top ten il milanese Benny Benassi (2%): piace a Madonna, e questo dovrebbe bastare, tanto che la ‘Queen of Pop’ lo ha voluto per fargli produrre alcuni suoi brani. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA