Cinema, a Trieste “FantaBollani” per i film delle origini

Giovedì 2 Novembre 2017
Uno spettacolo unico di Stefano Bollani animerà domani sera, venerdì 3 novembre, il Trieste Science+Fiction festival, in occasione della 21/a Golden Méliès Ceremony, cerimonia di consegna del premio 'Méliès d'Or' della European Fantastic Film Festivals Federation (Effff) per il migliore lungometraggio e cortometraggio. «FantaBollani», questo il titolo dello spettacolo curato assieme agli organizzatori della kermesse, sarà un programma inedito di sonorizzazioni di classici del grande cinema fantastico delle origini. Il grande pianista jazz si esibirà per musicare «Voyage dans la Lune» (1902), «Les quat' cents farces du diable» (1906) e «Voyage à travers l'impossible» (1904) di Georges Méliès, e poi «Voyage autour d'une étoile» (1906) di Gaston Velle e uno dei primissimi film italiani di fantascienza: «Matrimonio interplanetario» (1910) di Enrico Novelli, tutti in versione digitale restaurata. «Amo molto i vecchi film - afferma Bollani - dove non c'è bisogno di parlare, dove tutto è raccontato in maniera diversa. E mi piace il cinema che lo fa tutt'ora. Sicuramente mi è rimasto un amore per il cinema muto perché usa altri linguaggi. La sonorizzazione mi permette di fare un duetto con un altro artista che segue un copione preciso. È meraviglioso, posso improvvisare sapendo sempre esattamente quello che succederà sullo schermo». Al cinema, Bollani ha già musicato «Barbe-bleu» (1901) e «Le parapluie fantastique» (1903) di George Méliès per l'antologia «L'Illusionista-Le Origini Del Cinema 1896-1903» (Ermitage Cinema) e «The General» (Come vinsi la guerra) di Buster Keaton e Clyde Bruckman (1926).  Ultimo aggiornamento: 4 Novembre, 18:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Per la fidanzatina del figlio la mamma diventa sfinge

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma