Charles Connor è morto, lo storico batterista di Little Richard e di James Brown aveva 86 anni

Charles Connor è morto, lo storico batterista di Little Richard e di James Brown aveva 86 anni
2 Minuti di Lettura
Lunedì 2 Agosto 2021, 19:12

È morto Charles Connor, betterista statunitense, il preferito di Little Richard e collaboratore anche di un'altra importante icona del rock 'n roll James Brown. Se ne è andato «serenamente nel sonno domenica scorsa, 1 agosto nella sua casa di Glendale, in California, all'età di 86 anni», ha raccontato la figlia Queenie Connor Sonnefeld. La morte sarebbe stata causata dall'aggravarsi di un disturbo neurologico.

«Era uno di quei batteristi che hanno posto le basi per la creazione del genere rock and roll»,ha proseguito la figlia. «Ha suonato con tanti musicisti leggendari negli anni '50. Era un nonno amorevole, era molto orgoglioso della sua famiglia e molto orgoglioso del suo contributo al rock 'n' roll», ha aggiunto.

Gaetano Curreri, ecco come sta: migliorano le condizioni di salute del leader degli Stadio

La vita di Chales Connor

Nato nel 1935 a New Orleans, Charles Connor iniziò a suonare la batteria all'età di dodici anni. Quando divenne maggiorenne entrò in una delle prime band che accompagnarono il cantante Little Richard e con lui suonò nei locali più importanti degli Stati Uniti. Connor condivise il palco anche con altre divinità del rock come James Brown, Jackie Wilson e Sam Cooke. Nel 2008 fu pubblicato il suo libro di memorie intitolato «Don't Give Up Your Dreams: You Can Be a Winner Too!». Mentre, al momento della sua morte, il musicista stava lavorando ad un biopic.

© RIPRODUZIONE RISERVATA