Brunori Sas, "Canzone contro la paura": il singolo per ricordarsi chi è

Brunori Sas
di Rita Vecchio
2 Minuti di Lettura
Sabato 28 Ottobre 2017, 12:50 - Ultimo aggiornamento: 1 Novembre, 09:19

«Perchè “A volte basta una stupida canzone a ricordarti chi sei”. Mi autocito per dire che la scrittura è sempre stata per me psicoanalisi, forma di esorcismo contro i tumulti interiori». Brunori Sas parlava così a Il Messaggero ricordando una frase di “Canzone contro la paura”.

Brano che oggi diventa il nuovo singolo, terzo estratto da “A casa tutto bene”, ultimo disco e quarto album di inediti pubblicato a gennaio. «Citando John Lennon, ho suddiviso canzoni della paura e  canzoni d’amore. Tendo a mostrare più i miei dubbi che le certezze. Attraverso le canzoni, riesco a far emergere parti di me che a volte non conosco nemmeno io, smontandole e estraendole dai circoli viziosi dei pensieri. Io che scrivo ancorato al periodo che vivo in quel preciso momento».

“Canzone contro la paura” è una “canzone sulle canzoni” sul valore della musica (“Canzoni che parlano d’amore/Perché alla fine, dai, di che altro vuoi parlare?/Che se ti guardi intorno non c'è molto da cantare”) che Brunori Sas, rivolgendosi direttamente a chi lo sta ascoltando, usa per giocare con le parole e per descrivere il ruolo del cantautore che le canzoni le scrive. 

Dopo il tour e gli incontri con gli studenti in vari atenei italiani, il cantautore cosentino è reduce dal Premio Tenco premiato come miglior brano con “La verità”, il singolo (disco d'oro) apripista di "A casa tutto bene" che si era già aggiudicato il Premio Indie Music Like per brano più diffuso tra le Radio Indipendenti e il videoclip annesso eletto come migliore tra gli indipendente al Premio PIVI del 2017. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA