Brunello, grande interprete della letteratura violoncellistica, a Santa Cecilia con Bach

Lunedì 4 Novembre 2019
Il violoncellista Mario brunello
Mario Brunello, considerato tra i massimi interpreti contemporanei della letteratura violoncellistica, torna ospite dell'Accademia di Santa Cecilia per la Stagione da Camera mercoledì 6 novembre ore 20.30 (Sala Sinopoli, Auditorium Parco della Musica) con una monografia dedicata a Bach.

Il violoncellista veneto, come ogni concerto, unisce alla bellezza del repertorio la spiegazione dei brani scelti, per questa occasione le Sonate per violino numero 1 e 2, eseguite su violoncello piccolo, strumento che assomiglia a un violoncello, ma accordato come il violino, molto di moda negli anni venti del Settecento, scomparve quasi del tutto verso la fine dello stesso secolo.

«Così la musica acquista più colore e grana» spiega Brunello, che completerà il programma con la Suite per violoncello n. 5, opera tra le più virtuose mai scritte per violoncello solo. Il concerto del 6 novembre sarà il primo dei quattro appuntamenti - due in questa stagione e due nella prossima - in cui Mario Brunello racconta ed esegue tutto il repertorio di Bach per arco utilizzando il violoncello piccolo. Il prossimo concerto è in programma il 29 gennaio con l'esecuzione della Partita per violino n. 1 e n. 3 e la Suite per violoncello n. 6. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma