Addio a Big George Brock, armonicista e leggenda del blues

Lunedì 13 Aprile 2020
Big George Brock
Il musicista statunitense Big George Brock, leggendario protagonista della scena blues, cantante e armonicista, è morto a St. Louis, nel Missouri, all’età di 87 anni. L’annuncio della scomparsa è riferito dalla stampa locale del Missouri senza riportare le cause del decesso.

Nato a Grenada, nel Mississipi, il 16 maggio 1932, Big George ha trascorso gli anni della fanciullezza nelle campagne di Clarksdale, sempre nel Mississippi, lavorando nei campi. Appassionato di pugilato e musica blues, nel 1950 si trasferì a St. Louis con la speranza di diventare bluesman. Brock iniziò a suonare nei tanti club della città, tra cui il Club Caravan, che tanti anni dopo ha dato il titolo al suo album del 2005, e poi nel New Club Caravan. Nella sua lunga carriera Big George ha suonato con tutti i grandi padri del blues, da Muddy Waters ad Howlin’ Wolf, da Jimmy Reed ad Albert King, distinguendosi come fenomenale armonicista. Come virtuoso dell’armonica ha suonato anche con Mississippians Willie Foster, Big Bad Smitty, Terry «Big T» Williams, Jimbo Mathus e Bill Abel. Nel 2006 Damien Blaylock si è basato sulla storia personale di Brock per girare il film Hard Times, con il musicista artefice di un vintage blues style.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani