Amanda Lear: «La discomusic non mi è mai piaciuta. Per cantarla mi facevano fumare»

Sabato 11 Luglio 2020
Amanda Lear: «La discomusic non mi è mai piaciuta. Per cantarla mi facevano fumare»
Amanda Lear confessa di avere odiato la musica disco? «Per cantarla mi facevano fumare. A me non piace, non mi è mai piaciuta. Lo so, ancora oggi la fanno tutti, ma per me è finita. Preferisco canzoni d'amore, melodiche. Voglio far sognare, piangere, innamorare». Lo rivela Amanda Lear, in un'intervista a La Stampa, mentre racconta del suo nuovo album in lavorazione, spiegando che sarà di un genere musicale completamente diverso da quello che l'ha resa celebre, la discomusic. «Quarant'anni fa il mio produttore tedesco mi diceva: canta alla Marlene, devi essere la Dietrich della discomusic. Mi spingeva verso una voce artificiale, sempre più bassa, che ha fatto il mio successo. Mi faceva fumare e si registrava alle quattro di notte e lui era contento. Oggi è diverso», spiega la cantante. Che non ha solo un disco in progetto, ma anche un film in uscita, Si muore solo da vivi, di Alberto Rizzi. «Un bel film in cui credo molto», dice la Lear. © RIPRODUZIONE RISERVATA