Alexander Pereira, il sovrintendente “traslocherà” al Maggio Fiorentino dopo la prima della Scala di Sant'Ambrogio

Venerdì 30 Agosto 2019
«I tempi e i modi di uscita dalla Fondazione Teatro della Scala da parte del sovrintendente Alexander Pereira» e di entrata «alla Fondazione del Maggio Fiorentino saranno definiti dai due sindaci» Giuseppe Sala e Dario Nardella. «Credo che l'incarico di Pereira a Milano dovrà per forza concludersi con l'apertura della Scala e dunque con la tradizionale prima di Sant'Ambrogio». Lo ha detto l'assessore alla cultura del Comune di Firenze, Tommaso Sacchi, ragionando sulla tempistica di arrivo a Firenze di Pereira. «Dopo la prima della Scala, che sarà un momento di attenzione internazionale - ha aggiunto Sacchi - ci sarà la possibilità di decidere il giorno esatto in cui Pereira prenderà servizio. La proposta di contratto è cinque anni. Non si è parlato di cifre, lasciamo che il Consiglio parli di questo. Lasciamo che  il sindaco Nardella insedi il Consiglio di indirizzo il 6 settembre e che i due presidenti delle Fondazioni (Sala e Nardella, ndr) si parlino e concordino la linea per le tempistiche». © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani