SANREMO

Ramazzotti riporta Adesso tu a Sanremo dopo 34 anni: testo e significato

Sabato 9 Febbraio 2019 di Giuliano Pani
Sanremo 2019, testo e significato di

Eros Ramazzotti pubblicò Adesso tu (album "Nuovi Eroi") nel 1986 ed è uno dei pezzi forti del cantante romano, portata stasera sul palco a sanremo insieme a Baglioni. Ospite di Baglioni, Eros ha poi cantato insieme al direttore artistico "Adesso tu", il pezzo con cui vinse il festival nel 1986. Gran finale dell'esibizione del cantante romano sul palco è il duetto con Luis Fonsi, star di Despacito, con il quale Ramazzotti ha inciso il brano dal ritmo latino 'Per le strade una canzone". I due, accompagnati dal corpo di ballo in rosso e nero, si sono lanciati in una dance dal sapore latino. E l'Ariston impazzisce. Torce dei telefonini accese per lui a illuminare il buio del teatro. 


Testo e significato di Adesso tu. Ramazzotti la presentò al Festival 1986, dove conquistò la vittoria. È una canzone, che non parla d'amore in senso classico ma lo fa partendo dalla sua storia, la storia di un ragazzo "nato ai bordi di periferia", appunto, in cui si toccano temi sociali, la periferia, le cadute, ma il ritornello è chiaro "E ci sei adesso tu A dare un senso ai giorni miei va tutto bene dal momento che ci sei. Adesso tu, ma non dimentico tutti gli amici miei, che sono ancora là".
 

 

TESTO ADESSO TU

Nato ai bordi di periferia
Dove I tram non vanno avanti più
Dove l'aria è popolare
È più facile sognare
Che guardare in faccia la realtà

Quanta gente giovane va via
A cercare più di quel che ha
Forse perché I pugni presi
A nessuno li ha mai resi
E dentro fanno male ancor di più

Ed ho imparato che nella vita
Nessuno mai ci dà di più
Ma quanto fiato quanta salita
Andare avanti senza voltarsi mai

E ci sei adesso tu
A dare un senso ai giorni miei
Va tutto bene dal momento che ci sei
Adesso tu
Ma non dimentico
Tutti gli amici miei
Che sono ancora là

Al centro dei pensieri miei
La parte interna dei respiri tu sarai
La volontà
Che non si limita
Tu che per me sei già
Una rinvicita
Adesso sai chi è
Quell'uomo che see'è in me

Nato ai bordi di periferia
Dove non ci torno quasi più
Resta il vento che ho lasciato
Come un treno già passato
Oggi che mi sei accanto
Oggi che si sei soltanto
Oggi che ci sei
Adesso tu

Ultimo aggiornamento: 22:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La doppia vita dei prof? Basta andare sui social

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma