Achille Lauro si battezza, sul web molti si indignano. Critiche a "Domenica": «Sembra Rolls Royce»

«Sono emozionato. Torno in gara, ma mi sento ancora un super ospite»

Achille Lauro si battezza, sul web molti si indignano. Critiche a "Domenica": «Sembra Rolls Royce»
3 Minuti di Lettura
Martedì 1 Febbraio 2022, 21:08 - Ultimo aggiornamento: 23:26

Achille Lauro apre il Festival di Sanremo con il botto. Il cantante romano è stato il primo a esibirsi nella kermesse 2022 con il brano "Domenica". Come sempre l'artista ha stupito per il suo look. Lauro ha sceso gli scalini a torso nudo e scalzo, vestito solo con dei pantaloni di pelle. Dietro di lui l'Harlem Gospel Choir che ha accompagnato la canzone. Alla fine dell'esibizione si è inginocchiato e ha mimato il battesimo, bagnandosi il capo con l'acqua.

Achille Lauro a torso nudo sul palco

«Sto bene, è tutto molto bello - ha detto nel pre-Festival il cantante -. Com'è essere tornato in gara? Sono un super ospite anche quest'anno (ride, ndr). Non so dire cosa sia più emozionante. Ho sempre vissuto l'essere in gara da ospite e viceversa», le sue parole. Lauro ha gareggiato nel 2019 con "Rolls Royce" e nel 2020 con "Me ne frego".

Sanremo 2022, le pagelle dei look. Grande attesa per Ornella Muti. I Maneskin saranno in Gucci, Ana Mena sceglie Emporio Armani

Il Web si divide

Achille Lauro a torso nudo, con i tatuaggi in mostra e pantaloni di pelle nera attillati, si battezza sul palco del Festival di Sanremo e scatena i commenti sui social tra ironia, apprezzamenti per la sua performance e qualche accusa di blasfemia. In molti immaginano la reazione del vescovo di Sanremo che, in una intervista al Sir aveva invitato alla responsabilità. «Pure rimanendo un evento leggero da più di 70 anni, rappresenta una vetrina significativa dal punto di vista culturale e di costume. Pertanto, l'auspicio è che tutti coloro che concorrono alla riuscita dell'evento, a cominciare dal servizio pubblico che è la Rai fino ad arrivare al conduttore e agli artisti, sentano la responsabilità del valore di questa vetrina», aveva detto mons. Antonio Suetta. Anche quest'anno, con "Domenica", interpretata insieme insieme all'Harlem Gosperl Choir, Achille Lauro divide. Dal punto di vista musicale, il pezzo in gara ricorda molto "Rolls Royce", sottolinea qualcuno sui social.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA