Auschwitz, Palazzo Chigi: «Lavoriamo al riallestimento del padiglione italiano»

Lunedì 15 Gennaio 2018
«Stiamo lavorando da tempo sul riallestimento del Block 21, il padiglione italiano del campo di Auschwitz. Dopo il cambiamento delle regole delle autorità polacche, l'Italia ha dovuto smantellare l'allestimento nel blocco 21, che sarà riallestito in Italia, vicinio a Firenze». Lo ha detto il segretario generale alla Presidenza del Consiglio, Paolo Aquilanti, durante una conferenza a Palazzo Chigi insieme al sottosegretario Maria Elena Boschi e alla presidente dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, Noemi Di Segni.

«Per il blocco 21 si sta facendo un lavoro con i ministeri della Cultura e degli Esteri perché in tempi non troppo lontani si possa avere un nuovo percorso espositivo che si rivolga soprattutto alle scuole, perché gli studenti possano vedere in modo più diretto il coinvolgimento degli ebrei portati ad Auschwitz dall'Italia», ha aggiunto Aquilanti. Il memoriale di Auschwitz, realizzato da ex deportati e ispirato ad alcuni scritti di Primo Levi, con musiche di Luigi Nono, inaugurato nell'aprile del 1980 è chiuso ormai da sette anni per un contenzioso con la direzione museale dell'ex lager. Ad Auschwitz furono deportati circa 7.500 ebrei italiani. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Una mattina in ospedale a leggere libri ai bimbi malati

di Pietro Piovani