Nino Frassica direttore e vice-direttore per fiction: ecco la sua "Novella Bella"

Venerdì 7 Settembre 2018 di Jacopo G. Belviso
Una raccolta scritta delle battute più stravaganti e geniali di Nino Frassica, personaggio cult della tv ma ultimamente anche di Youtube, con sketch amati da un pubblico trasversalissimo. Un libro, quello firmato dall'anima di tanti personaggi cult della storia della televisione italiana, che si presenta come un "the best" di una testata di gossip nata dall’immaginazione e dalla fantasia dell’artista siciliano.

“Novella Bella”,oltre ad essere il titolo del testo edito da Mondadori, è il nome del novennale di cui Frassica è Direttore e Vice Direttore  (“quando non ci sono mi sostituisco”, scrive nella prima parte dell’opera), ormai diventato, puntata dopo puntata, uno dei momenti più attesi del programma domenicale di Fabio Fazio, Che tempo che fa. Biografie inventate, curiosità, sondaggi, articoli folli e tanta tv, senza cadere mai nel pettegolezzo, perché come spiega lo stesso Frassica: «Il pettegolezzo è quando si parla male di qualcuno. A volte offende, è negativo. Il gossip è nobile, è informazione su quello che sta succedendo a un vip: con chi sta, con chi non sta. È elegante».

Un sempreverde dell’ironia e della comicità, Frassica offre momenti di vera spensieratezza, strappando sorrisi e risate a chiunque si diletti con la sua arte del Nonsense e con le sue esilaranti interpretazioni. Amato da tutte le generazioni, anche per i numerosi ruoli che ha ricoperto nel corso della sua carriera, ha fatto della comprensione la sua arma più forte. Chiunque, infatti, si perde tra i brevi e scorrevoli capitoli del libro, senza doversi impegnare per capire il significato delle battute, come spesso capita quando il testo è scritto e non raccontato ( inoltre è noto che il terrore di ogni comico è che non si capisca il senso delle battute), provando a tutti gli effetti la riuscita del suo “senso del comico”. «Oggi, come la parola stessa dice, è nato lo storico e filosofo Benedetto Croce. Quando lui firmava, tutti pensavano che fosse analfabeta». 

In molti si sono chiesti da dove sia nata l’idea dell’esilarante novennale e la risposta si può leggere tra le pagine del libro, chiaramente descritta nella maniera che più si addice all’artista: «Quando io mostrai da Fabio Fazio per la prima volta il novennale “Novella Bella” nessuno ci credette (o si dice crese?). E da allora la gente mi chiede: “Novella Bella”esiste? Questa domanda me la fanno almeno tre volte al giorno. Prima, dopo e durante i pasti. E anche durante la digestione. Mattina, pomeriggio e sera. Me lo chiedono Uomini e Non, Donne e Non. Genitori e Non, Nonni e Nonn. Gente d’Italia e fuori Italia, dell’Estero e fuori dell’Estero. Una volta me lo chiese, in coro, un coro alpino. Dalle Alpi alle Piramidi dal Marranzano al Regno. Ciò che mi provoca più fastidio è quando me lo chiedono senza lavarsi prima le mani. Ieri un signore introverso voleva chiedermi: “Novella Bella”esiste? All’ultimo istante, per timidezza, invece di chiedermi ciò che per anni non l’aveva fatto dormire, mi ha chiesto l’elemosina. Io, che non avevo spicci, gli ho regalato un cellulare, un paio di occhiali da sole e un portachiavi a forma di cozza…”

Novella Bella, oltre che nelle classiche librerie, è presente (come si legge simpaticamente sulla copertina) nei supermercati, nelle farmacie, nelle macellerie e nelle distillerie. Questo libro corona quella che è stata una stagione impegnatissima per Frassica. Oltre a ricoprire un ruolo di spicco in Che tempo che fa in cui ha declamato, ogni domenica, le notizie di “Novella Bella”, è inventore e conduttore del Programmone su Rai Radio2. Inoltre ha interpretato il maresciallo Nino Cecchini in Don Matteo, Fra’ Giacinto in La mafia uccide solo d’estate, ha lavorato come doppiatore nel film Show dogs ed è stato il protagonista nel film di Alessio Federici, Uno di famigliaUltimo aggiornamento: 10 Settembre, 17:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il pugno di ferro di Papa Francesco sui vescovi americani

di Franca Giansoldati