E' morto Luca Canali, addio al più celebre dei latinisti italiani

Lunedì 9 Giugno 2014
​È morto ieri a Roma, all'ospedale Gemelli, dov'era ricoverato da una settimana, Luca Canali, uno dei maggiori latinisti italiani, poeta e scrittore. Nato a Roma nel 1925, avrebbe compiuto 89 anni il 3 settembre. I funerali si svolgeranno in maniera privata per volontà della famiglia. Militante da giovane nella Resistenza e iscritto al Pci dopo la fine della guerra, è stato docente di Letteratura latina all'Università di Pisa ma anche grande narratore e traduttore di classici.



Mercoledì 11 giugno arriverà in libreria per Giunti il suo ultimo libro Pax alla romana-Gli eterni vizi del potere, scritto con il filologo Lorenzo Perilli, sul malcostume politico e sociale che ci appartiene almeno dai tempi di Augusto, raccontato attraverso le parole di grandi scrittori e poeti, da Lucrezio a Tacito, da Virgilio e Giovenale, riportate in latino e italiano con commenti degli autori e rimandi alla nostra attualità. Tra i suoi libri Autobiografia di un baro (Mondadori), Diario segreto di Giulio Cesare (Mondadori), Amate ombre (Bompiani) e Augusto, braccio violento della storia (Bompiani). Ultimo aggiornamento: 11 Giugno, 17:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Più pulito della barba umana», è la rivincita del manto canino

di Marco Pasqua

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma