Il Pulitzer per la narrativa a Andrew Sean Greer: in "Less" un rocambolesco giro del mondo

Martedì 17 Aprile 2018
Andrew Sean Greer
Lo scrittore Andrew Sean Greer con il romanzo Less, edito in Italia da La Nave di Teseo, ha vinto il Premio Pulitzer 2018 per la narrativa. «Un libro generoso, musicale nella prosa e ampio in struttura e portata, sul diventare grandi e sulla natura essenziale dell’amore», si legge nella motivazione della giuria.

Less è una commedia romantica, una satira sul tipico occidentale all’estero, una riflessione sul tempo e sul cuore dell’uomo. La trama muove da un problema che affligge il protagonista, uno scrittore fallito sulla soglia dei cinquant’anni: il suo ex fidanzato, cui è stato legato per nove anni, sta per sposare un altro. Non può andare al suo matrimonio, sarebbe troppo strano, e non può rifiutare, sembrerebbe una sconfitta. Sulla sua scrivania intanto languono una serie di improbabili inviti da festival ed editori di tutto il mondo. Come può risolvere entrambi i problemi? La soluzione è accettare tutti gli inviti.

Così Arthur Less inizia una specie di folle e fantasioso giro del mondo in 80 giorni che porterà Less in Messico, Francia, Germania, Italia, Marocco, India e Giappone, riuscendo a frapporre migliaia di chilometri tra lui e i problemi che si rifiuta di affrontare. Cosa potrebbe andare storto? Tanto per cominciare, Arthur rischierà di innamorarsi a Parigi e di morire a Berlino, sfuggirà per un pelo a una tempesta di sabbia in Marocco e arriverà in Giappone troppo tardi per la fioritura dei ciliegi.

In un giorno e in un luogo imprecisati, Less compirà i fatidici cinquant’anni: questa seconda fase della vita gli arriverà addosso come un missile, trascinando con sé il suo primo amore e anche l’ultimo. Andrew Sean 
Greer è nato nel 1970 a Washington. È l’autore di Le confessioni di Max Tivoli, Storia di un matrimonio e Le vite impossibili di Greta Wells. È direttore della Fondazione Santa Maddalena. © RIPRODUZIONE RISERVATA