Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Angelina Jolie acquista i diritti di “Senza sangue” di Baricco

Angelina Jolie ha acquistato i diritti del libro di Alessandro Baricco "Senza sangue"
2 Minuti di Lettura
Venerdì 15 Dicembre 2017, 19:15

Angelina Jolie ha acquistato i diritti cinematografici di “Senza sangue”, romanzo del 2002 dello scrittore Alessandro Baricco. Ad annunciarlo è stato direttamente l'autore nella sua pagina Fb. L’attrice, regista e produttrice (il cui cartoon “Breadwinner” è stato appena nominato ai Golden Globe) ha comprato i diritti del romanzo. «Nella campagna, la vecchia fattoria di mato rujo dimorava cieca, scolpita in nero contro la luce della sera» ha scritto Baricco sul post. «Per chi conosce a memoria questo incipit c’è una notiziona. Se n’era già parlato qualche mese fa, ma adesso è ufficiale: Angelina Jolie ha acquistato i diritti per realizzare l’adattamento cinematografico di “Without blood”».

Senza sangue è il terzo romanzo dello scrittore piemontese adattato per il cinema. A precederlo, “La leggenda del pianista sull’oceano” diretto da Giuseppe Tornatore e “Seta” di Francois Girard. Il romanzo è diviso in due parti chiamate «uno» e «due» e ha come protagonista Nina, figlia del proprietario della fattoria di Mato Rujo. La prima parte si svolge nella vecchia fattoria, dove Nina, ancora bambina, assiste all’omicidio del padre e del fratello da parte di un commando in cerca di vendetta. Nella seconda parte Nina è adulta e incrocia uno degli assassini dei suoi cari e i due ricordano l’episodio che profondamente aveva segnato la vita di entrambi. Nina alla fine invita Tito in un albergo per fare l’amore, ritrovandosi ad assumere la stessa posizione che tanti anni prima l’aveva preservata dalla morte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA