Amy Winehouse, in libreria un inedito ritratto della star lontana dai riflettori

Venerdì 10 Agosto 2018 di Valeria Arnaldi
Plantation Beach, Saint Lucia 2009 © 2018 Blake Wood

«Questa non è una storia del tipo ‘tragedia-e-disperazione-e-alla-fine-lei-muore’. Ci sono stati momenti incredibilmente luminosi, in mezzo a tutto il caos; ed è questo che voglio vedere in queste immagini». Così Blake Wood, artista interdisciplinare americano che lavora tra Londra e New York, commenta il suo libro “Tutti pazzi per Amy”, appena pubblicato da Taschen, che racconta Amy Winehouse - prematuramente scomparsa nel 2011 - attraverso foto inedite, scattate proprio da Wood, suo grande amico e confidente.
Nel 2007, Blake si trasferisce a Londra. Ha ventidue anni e sulle spalle il peso di una rottura che lo ha spinto a cercare un modo di cambiare vita e orizzonte. A casa di comuni amici conosce Amy. Ne rimane subito affascinato. Amy ha una personalità forte, la voce calda, talento e successo. Ha vinto ben cinque Grammy Awards con l’album dell’anno prima “Back to Black”. E al suo fianco ha un partner capriccioso, di più faticoso.
È proprio l’amore, spezzato, sofferto, doloroso, a farli avvicinare e a dare loro un comune terreno di intesa. Ed è su quella complicità istintiva e spontanea che i due costruiscono una solida amicizia, diventando inseparabili.
Per questo Blake ha uno sguardo privilegiato sulla vita di Amy. Conosce la sua realtà lontana da palco e riflettori e la immortala, scatto dopo scatto.
L’obiettivo di Wood la segue mentre suona nel suo studio, in casa, a  Camden Town, a Londra, ma anche mentre si rilassa a Santa Lucia,  o mentre gioca a proporsi in pose sexy. E così via.
Ora, l’editore Taschen pubblica 150 di questi scatti, a colori e in bianco e nero, accompagnati dai testi della critica di cultura pop Nancy Jo Sales, per regalare ai suoi fan e non solo una nuova immagine di Amy Winehouse. Non la star, ma l’amica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lo squillo di Vasco

di Marco Molendini