IRAMA

A Villa Medici c'è il Myllennium Award. E Irama sale sul palco a cantare

Giovedì 11 Luglio 2019 di Gustavo Marco Cipolla

Grande festa all’Accademia di Francia per la cerimonia di consegna del “Myllennium Award. Premio Raffaele Barletta”, riconoscimento che alla sua quinta edizione punta sulle nuove generazioni e i millennial. Oltre 30 i giovani che si sono aggiudicati l’award nelle otto categorie e 170 le application. La scenografia è Villa Medici, presentano Margherita Granbassi e Pierluigi Pardo. Per l’occasione, è stato condotto con Episteme uno studio su 2500 intervistati che confronta i giovani di oggi con il 1988. Oltre 500 ospiti raggiungono i giardini della villa, mentre sul palco canta Irama. Tra i tanti Fausto Brizzi e Silvia Salis, Paolo Genovese, Vincenzo Spadafora, Shayna Taylor, Rhada Arora, Tiziana Rocca e Giulio Base, Maurizio Venafro con Cristiana D’Attorre e Francesco Lucarelli. Attesi Matteo Garrone, Andrea Leone, Maria Rosaria Rossi. Gala dinner a base di pesce, acrobazie e arte con Leonardo Spina. Applausi al “Comitato tecnico-scientifico” formato da Paolo Barletta, ideatore e ad del Gruppo Barletta, Bernabò Bocca, presidente Federalberghi, Riccardo Capecchi, segretario generale Agcom, Paolo Del Brocco, ad Rai Cinema, Giovanni Malagò, presidente Coni, e Francesco Tufarelli, dg Presidenza del Consiglio.
 

 

Nella categoria MyStartup vincono il premio di 10mila euro, e un viaggio al Boston Innovation Gateway, il bicchiere smart di Lorenzo Pisoni e Stefano Fraioli, e “Monugram” di Enrico Izzo, Mattia Novelli e Valerio Rossi, l’app che con una foto riconosce i monumenti e li spiega. Per MyBook si aggiudicano la pubblicazione dei loro saggi sette ragazzi. Mattia Zoia con il brano “Connessioni” vince MyMusic. Il miglior cortometraggio per MyFrame è “Sara” di Fabio Patrassi, mentre per MyReportage vincono Pietro Adami e Gabriele D’Angelo con “Message in a Bottle”. Con MyJob sono stati assegnati 6 master di formazione e 8 stage. MyCity ha premiato Jacopo Ghisoni e Luis Capra per le migliori opere su diritti umani che verranno realizzate a San Lorenzo. Novità è la categoria MySport, divisa nelle sezioni “Formazione”, “Book” e “Reportage”, vinte da Gaia Piazza, Nicoletta Fanuele e Daniele Bartocci, Micol e Marco Malaguti. Tra i giurati i membri della Commissione Atleti del Coni, fra cui Giulia Quintavalle, Valentina Marchei, Raffaella Masciandri e Mara Santangelo. Premio Speciale Eccellenza Millennial alla memoria di Maria Pilar Buzzetti, operatrice del WFP. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma