ROMA

Roma, serate tra film e red carpet: l'Isola del cinema saluta l'estate

Martedì 10 Settembre 2019 di Lucilla Quaglia
Roma serate tra film e red carpet
l'Isola del cinema saluta l'estate

Grandi schermi e finali doc. Chiusura in bellezza per la XXV edizione dell’Isola del Cinema. In occasione dell’ultima serata, che ha proposto, tra i tanti titoli, il gettonatissimo film di Matteo Rovere “Il primo re”, protagonista Alessandro Borghi, ecco la cantante attrice Elena Bonelli, in divertente mise di raso caprese con gilet viola e ballerine. Al gruppo glam del molo artistico si unisce l’ex miss Italia Nadia Bengala, in total black e una invidiabile abbronzatura. La simpatica Mariangela Matarozzo, responsabile del coordinamento artistico della kermesse, posa con l’effervescente e poliedrico attore Vincenzo Bocciarelli, che saluta i tanti fan accorsi.
 

 

Il patron della manifestazione, Giorgio Ginori, parla con l’avvocato Michele Lo Foco, membro del Consiglio Superiore della Cinematografia e dell’Audiovisivo presso il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. E poi il conduttore Savino Zaba, in divertente chiodo nero su t-shirt a tema velista, e il fascinoso mezzo soprano russo Anna Konovalova, in lungo modello grigio su giacchino di pelle scura. E’ lei a catturare tanti sguardi di ammirazione. Prosegue la passerella vip lungo la piazzetta di antica pietra bianca. L’attore Gianni Franco sfoggia un completo total white ed è scortato dalla bella consorte Maria Varvari, in elegante completo pantalone grigio perla. Intervengono all’happening anche l’attrice Lucia Stara, Antonella Angelucci, il regista Gianfrancesco Lanzotti. Celluloide ma anche riflessioni sull’ambiente.
Sul palco arriva la volitiva Rosalba Giugni, presidentessa di Marevivo, con la quale l’Isola collaborerà, il prossimo anno, per la regata del mare pulito, plastic free. «Il 2020 è una data importante – spiega la Giugni - l’Europa ci ha posto tanti obiettivi sulla sostenibilità che dobbiamo raggiungere: la regata del prossimo anno verrà organizzata per sensibilizzare il pubblico su questo tema».
«L’Isola del Cinema quest’anno ha raggiunto un livello molto elevato - aggiunge Lo Foco - si sta uscendo dal territorio romano per raggiungere una visione nazionale: perché si tratta di un festival che viaggia tra l’antichità di Roma, in questo posto straordinario nel quale nasce, tenendo conto del valore dell’innovazione, alla base delle nuove iniziative dell’interessante proposta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Gli straordinari delle maestre con gli stracci per pulire l’aula

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma