ROMA

Con i costumi scelti da Fellini

Domenica 23 Febbraio 2020 di Lucilla Quaglia
Nella foto Sara Iannone e Rino Barillari al premio Anita Ekberg

Coriandoli e cotillon nella fascinazione del mito. Artisti, vip e nobiltà romana in maschera al sontuoso gala di Palazzo Ferrajoli in omaggio a Federico Fellini. Cornice: il prestigioso Premio Anita Ekberg che doppia la sesta edizione grazie a Sara Iannone, presidente associazione L’Alba del Terzo Millennio.

Il riconoscimento, dedicato alla difesa della dignità del lavoro artistico, propone atmosfere felliniane lungo i colorati saloni del marchese Giuseppe Ferrajoli, attentissimo padrone di casa. Ed è tutta una celebrazione del cineasta di “Giuglietta degli spiriti” con la partecipazione di numerosi ospiti che con il maestro hanno condiviso momenti personali e professionali. Tra questi Filippo Ascione: è lui a raccontare storie e aneddoti affascinanti. E a rendere ancor più reale l’atmosfera dei set del regista de “La dolce vita” i meravigliosi costumi di scena originali dei suoi film, tra cui quelli de “Il Casanova”, fatti rivivere da alcuni dei circa duecento illustri invitati. 
Una festa interamente dedicata al cinema, condotta da Camilla Nata, durante la quale celluloide e realtà si fondono insieme su un unico palcoscenico. Si prenotano Lando Buzzanca, con Francesca, Elena Moon e Metis Di Meo. «Il premio – spiega la Iannone - è stato istituito nel 2015 come omaggio all’icona felliniana della dolce vita romana, la Ekberg, scomparsa l’11 gennaio di quello stesso anno a Rocca di Papa, e dedicato a tutti gli artisti con l’intento di esaltare, rafforzare e divulgare la difesa della dignità del lavoro artistico». 

Nel comitato promotore del premio, presieduto da Franco Mariotti, siedono tra gli altri Corrado Calabrò, Pietro Innocenzi e Michele Lo Foco. Da segnalare che nelle prime cinque edizioni l’omaggio è stato assegnato, tra gli altri, a Barbara Bouchet, Matteo Branciamore, Beppe Convertini, Barbara De Rossi, Silvana Pampanini e Cinzia Th Torrini. Il trofeo, realizzato dal maestro Tonino Maurizi e offerto dalla Fondazione Di Paolo, quest’anno va ad Ascione, Rino Barillari, Ida Elena De Razza, Luigi Mazzella, autore di numerosi scritti sul cinema e su Fellini, accompagnato dalla sua Ylva. E ancora a Debora Eliana Rinaldi, ai registi Stefania Capobianco e Francesco Gagliardi, con la figlia Aurora, in black, e alle giovani produttrici Erika e Rossella Cardinale con Raffaella Pace. Riconoscimento speciale a Valeria Marini e Mario Zamma. Ecco la pittrice Ester Campese e la manager Gloria Sadykova, in donna gatto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Dalla candeggina ai contagi: ecco le bufale su cani e gatti

di Marco Pasqua