Pino Daniele, i Musicanti omaggiano l'artista napoletano

Mercoledì 8 Maggio 2019 di Federica Rinaudo
Lorella Cuccarini

Pino Daniele era uno di famiglia. Una di quelle persone che entrava diretta al cuore con la sua musica senza frontiere. E ieri il suo viaggio tra blues e tradizione partenopea ha raccolto i consensi dell'affollatissima platea presente al teatro Olimpico in occasione della prima dello spettacolo I Musicanti, un mix tra musical e sceneggiata che ha reso in qualche modo omaggio al grande artista, la cui vita è stata stroncata nel 2015 da un infarto, attraverso l'esecuzione live di alcuni tra i suoi brani più celebri: Na tazzulella 'e cafè', A me me piace 'o blues, Yes I know my way, Quanno chiove, Je so' pazzo, Napule è.
 

 

Una storia ambientata negli anni Settanta che non è focalizzata sul percorso artistico di Daniele, ma che ripercorre appunto i successi indimenticabili che hanno fatto il giro del mondo. Il foyer si popola di emozioni e ricordi. Molti personaggi non possono fare a meno di commentare l'amicizia che li legava al cantautore o l'incontro casuale avvenuto in qualche programma tv del passato. Qualcuno nell'attesa canticchia, quasi come se si trovasse in fila a un concerto.
GLI INVITATI
L'atmosfera è gioiosa, vivace, confidenziale. Centinaia i flash pronti a rincorrersi sui volti dei numerosi invitati: ecco Lorella Cuccarini, in camicia bianca e pantalone nero, che saluta amici e colleghi e si lascia fotografare da un gruppo di ammiratrice, seguita da Michele Guardí, Massimiliano Bruno, Carolina Rey, in trasparenze sul nero. I pensieri nostalgici su rincorrono per lasciare posto ai saluti semplici, cordiali, come quelli della bella Roberta Morise, dal look casual, che abbraccia Anna Addeo, regista Rai, e Barbara Bonanni. In splendida forma Nathalie Caldonazzo e Patrizia Pellegrino, camicia bianca su gonna rosa. Tra i volti noti anche Alessandro Cecchi Paone, Cataldo Calabretta, Metis Di Meo, Gianni Mazza, Francesco Ferdinandi, Pamela Camassa, Miriam Galanti con il fidanzato Gilles Rocca, Nicola Timpone, Nicola Vizzini e tanti altri. Attesi Pippo Baudo, Federica Cifola e Gigi Marzullo. L'imponente scenografia fa da sfondo alla storia di amore, coraggio, amicizia e integrazione. Un'opera corale con orchestra dal vivo, per la regia di Bruno Oliviero e la direzione artistica di Fabio Massimo Colasanti, autori Alessandra Della Guardia e Urbano Lione, che travolge gli spettatori tutti uniti nell'intonare canzoni senza età. E così rivive un pilastro della musica italiana.

Ultimo aggiornamento: 11:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in campo per Sara tre anni dopo la tragedia

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma