ROMA

Quando lo sci scalda la serata: al circolo romano party esclusivo per presentare la mitica “3Tre”

Domenica 17 Novembre 2019 di Andrea Nebuloso

La neve di Madonna di Campiglio “scalda” le notti romane. Al circolo romano party esclusivo per presentare la mitica “3Tre”, la gara di Coppa del mondo in notturna che il prossimo 3 gennaio vedrà protagonisti tutti i campioni dello sci. Un evento molto atteso che l’Azienda di Promozione Turistica Campiglio-Pinzolo-Val Rendena, presieduta da Tullio Serafini, e il comitato organizzatore della competizione con a capo Lorenzo Conci hanno voluto presentare ufficialmente nella Capitale. Molto soddisfatto il presidente del circolo Emanuele Tornaboni, che per l’occasione ha chiamato a raccolta molti dei suoi quattromila soci. 
 

 

Fra questi hanno risposto all’appello anche tanti personaggi del mondo dello spettacolo attirati anche dalla voglia di fare finalmente il debutto sulle piste della regina delle Dolomiti che ha aperto ufficialmente la stagione sciistica proprio ieri. Madrina della serata, condotta dalla giornalista Simona Rolandi, è stata la bellissima Sofia Bruscoli, elegante in jeans e giacca viola con rifiniture di Swarovski. Insieme a lei sono arrivati l’affascinante Fabio Fulco, in dolce vita grigio perfetto per il tema della serata, le dirompenti Demetra Hampton, Adriana Volpe e Antonella Elia, gli attori Pino Quartullo, in dark look, e Domenico Fortunato, e la ex gieffina Roberta Beta con un luminoso vestito rosso. Immancabili anche i protagonisti dello sport come la vice presidente del Coni, Alessandra Sensini, Giacomo Crosa e i campioni della scherma, Margherita Granbassi e Stefano Pantano, quella del calcio Carolina Morace. Il più applaudito è stato l’ex sciatore azzurro Giorgio Rocca che nel 2005 è stato l’ultimo italiano a vincere la gara. 

Una serata che ha avuto il picco delle emozioni grazie alla proiezione di un suggestivo revival curato dallo storiografo Paolo Luconi Bisti e che si è conclusa con una cena regale curata dallo chef stellato proprio di Madonna di Campiglio, Sabino Fortunato. A fine serata tutti i presenti si sono dati appuntamento sulle piste da sci visto che le copiose nevicate degli ultimi giorni hanno lasciato in eredità un accumulo di trenta centimetri nel centro abitato di Madonna di Campiglio e di oltre sessantacinque sulle piste in quota, facendo scattare la stagione invernale con qualche settimana di anticipo. Anzi a centinaia di chilometri di distanza.

Ultimo aggiornamento: 12:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma