ROMA

Quando i costumi danno spettacolo

Domenica 8 Marzo 2020 di Lucilla Quaglia
“Ciak, Si Moda”: quando il cinema fa tendenza. Alla scoperta degli outfit più celebri del mondo della celluloide fra installazioni, video e performance. Più di quattrocento ospiti, tra cui giornalisti, influencer e celebrities, raggiungono l’happening ideato dagli studenti del corso di specializzazione Ied Roma in Event management, presso Palazzo Velli Expo

Una mostra retrospettiva nel cuore di Trastevere per raccontare il rapporto fra moda e movies. Diversi i personaggi del mondo dello showbiz arrivati per ammirare ricercati capi vintage ispirati agli abiti dei film che hanno fatto la storia del grande schermo, dal dopoguerra ad oggi. Da quello bianco con la gonna a ruota di Marilyn Monroe in “Quando la moglie è in vacanza”, del 1955, al tubino nero disegnato da Givenchy per Audrey Hepburn, in “Colazione da Tiffany”. E ancora il giubbotto G-1 dell’aeronautica militare USA, indossato da Tom Cruise in Top Gun e diventato un trend fra i giovani dalla fine degli anni Ottanta. E poi occhi puntati sull’abito originale indossato da Anna Magnani in “Risate di gioia” di Monicelli, del 1960, concesso dalla Maison Gattinoni. Un racconto in cui sono gli abiti i veri protagonisti di stanze e pareti, con spazi interamente dedicati ad installazioni creative di capispalla e cappelli. Tra i primi ad affacciarsi Sara Ricci, in giacca lurex su blusa nera, divertita dal gioco di copricapi. E ancora il costumista Massimo Cantini Parrini, gli attori Irene Antonucci, in ampia e lunga gonna a balze, Valentina Corti, in tubino nero con riflessi rossi, Gianmarco Bellumori e Holly Irgen, in total black. Ma anche Beatrice Messa e Gabriele Granito. 

Un continuo gioco di richiami con al centro il lavoro di stilisti e costumisti. Figure specializzate della sartoria cinematografica e non che il team organizzativo ha deciso di intervistare creando un archivio inedito di documentari, proiettati in esclusiva. Stefano Dominella, i costumisti Nicoletta Ercole e Cantini Parrini, le storiche della moda Sofia Gnoli e Bonizza Giordani Aragno: questi i protagonisti glam dei video realizzati. Ultime, ma non in ordine di importanza, le performance ispirate agli indimenticabili “Dirty dancing”, “Chicago” e “Pulp fiction”, degli artisti Giorgia Iannaccone, Loris Mercurio, Claudia Belliscioni, Chiara Santarelli e Ruben Cozzolino. L’intrattenimento è a cura dalla platinata Costantina Busignani, in una burrosa versione alla Marilyn. Poi cocktail per brindare allo stile. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Zero pubblico, il Bioparco pensa ai fondi

di Marco Pasqua