Roma, serata di stelle al «Bambino Gesù»: 150 anni sempre al fianco dei più deboli

Giovedì 21 Novembre 2019 di Barbara Carbone
Roma, Ospedale «Bambino Gesù»: 150 anni sempre a fianco dei più deboli

Tante stelle della musica, dello spettacolo e dello sport hanno illuminato la serata celebrativa organizzata per i 150 anni dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Un secolo e mezzo di amore e passione che hanno fatto diventare l'Ospedale del Papa un punto di riferimento internazionale per la salute dei bambini e dei ragazzi. Il grande evento di beneficenza Una Serata di Stelle per il Bambino Gesù, è stato magistralmente condotto da Amadeus e trasmesso in diretta su Rai Uno e in radiovisione su Rtl 102.5 dall'Aula Paolo VI della Città del Vaticano. Tanti artisti hanno deciso di essere vicini al più importante polo pediatrico d'Europa dando vita a uno show indimenticabile.

LEGGI ANCHE La Nazionale in visita al Bambino Gesù, il ct Mancini: «Esperienza indimenticabile»

Sul prestigioso palco si sono esibiti Francesco Renga, Alessandra Amoroso, Mahmood, Fabio Rovazzi, J-Ax, Benji & Fede, Elodie, The Kolors, Irama, Noemi, Giovanni Allevi, Renzo Arbore, Giovanni Caccamo. Volti e voci amate e conosciute da tutti i bambini, soprattutto dai piccoli pazienti del Bambino Gesù che per giorni, se non mesi o anni, trovano aiuto e conforto anche nelle canzoni dei loro beniamini. In campo per il Bambino Gesù anche gli attori Massimo Ghini e Ficarra e Picone insieme a tanti volti noti i del calcio: dal Presidente FIGC Gabriele Gravina, al cittì della Nazionale Roberto Mancini insieme ai calciatori Francesco Acerbi, Alessandro Florenzi, Ciro Immobile e Javier Zanetti. Leitmotiv dell'evento è stata la solidarietà. I proventi della serata saranno devoluti all'Istituto dei tumori e dei trapianti dell'Ospedale Bambino Gesù che ha l'obiettivo di promuovere la ricerca contro i tumori, l'attività trapiantologica e l'accoglienza delle famiglie.

LEGGI ANCHE Tumori, «nei bambini curiamo la leucemia con l'arsenico». La svolta del Bambino Gesù

A tale scopo è stato anche attivato il numero solidale 45535, che permette di donare 2 euro da mobile e 5 o 10 euro da telefono fisso. L'Ospedale del Papa nasce nel 1869 grazie alla famiglia Salviati che, nel 1924 lo donò a Papa Pio XI. Oggi il Bambino Gesù con i suoi 607 posti letto ha raggiunto un livello di eccellenza per qualità e complessità delle cure tanto da essere un punto di riferimento internazionale per la salute e la cura di patologie complesse. Nel 2018 sono stati effettuati 28.730 ricoveri e 327 trapianti, con il 30% dei pazienti provenienti da regioni diverse dal Lazio e un 15% di bambini di cittadinanza straniera. In platea ad applaudire le star della musica anche tanti vip e amici del Bambino Gesù: Aldo Montano, Tosca D'Aquino, Rita Dalla Chiesa, Andrea Delogu e Tiziana Rivale. Accanto alla musica e alle luci dello show, Amadeus ha portato sul palco anche le storie di vita del Bambino Gesù, i sogni dei piccoli pazienti, le loro speranze e quella forza straordinaria che solo un bambino può possedere.
 

 

Ultimo aggiornamento: 22 Novembre, 16:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma