Musica d'autore e storie di vita: è notte d'arte in Officina

Mercoledì 13 Novembre 2019 di di Roberta Marchetti

La nuova stagione è partita alla grande a Officina Pasolini Regione Lazio, che dopo Daniele Silvestri e Paola Turci, l’altra sera ha ospitato Michela Andreozzi aprendo le porte a centinaia di fan. Sold out l’incontro con l’attrice e regista romana, che intervistata da Simona Banchi e Tosca ha ripercorso tutte le tappe della sua carriera, tra ricordi e divertenti aneddoti, dall’esordio televisivo negli anni ’90 in trasmissioni cult come ‘Zelig’ e ‘Colorado’ al debutto sul grande schermo nel film di Rocco Papaleo ‘Basilicata Coast to Coast’, per poi arrivare al successo che oggi tutti conosciamo sia davanti che dietro alla macchina da presa.
 

 

Un incontro intimo in cui l’artista, senza alcun dubbio una delle personalità più vulcaniche nel panorama dello spettacolo italiano, si è concessa con grande generosità, parlando anche del suo privato e della sua lotta, anni fa, contro gli attacchi di panico. Parole toccanti condite da quell’immancabile ironia di fondo che è il suo marchio di fabbrica. Davvero una bella occasione per ripercorrere tutte le tappe di questa poliedrica artista che, attraverso i suoi spettacoli e i suoi film, è sempre riuscita a parlare di sé e di tutte le donne, raccontandole sempre fuori da ogni stereotipo. Un altro grande successo per l’hub culturale coordinato da Tosca, a un passo da Ponte Milvio, che anche questo mese offre gratuitamente al pubblico tanti appuntamenti culturali. Da non perdere lunedì 18 novembre i due giovani talenti tarantini, Diodato e Renzo Rubino, mentre martedì 26 il regista Piero Canizzaro presenterà ‘Storie d’Africa’, docufilm sul tema dell’emigrazione.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA