Mel Gibson, serate gourmet a Roma tra telline e fiori di zucchine

Lunedì 19 Agosto 2019 di Laura Larcan
foto BARILLARI

«Guarda che spettacolo, come sono fresche, ancora vive». Quando la star viene presa per la gola. E Mel Gibson non ha resistito a gustarsi un bel piatto di speghetti con le telline nel noto ristorante della piazzetta Sforza Cesarini. Coccolato dal patron, Peppino Nardiello, il divo premio Oscar ha dato un tocco di sapore gourmet alle sue vacanze romane. L’attore Braveheart è arrivato nella Capitale da qualche giorno e non ha certo resistito alla buona tavola romana. La notte scorsa è stato pizzicato dal nostro Rino Barillari a piazza de’ Ricci, a degustare le delizie di mare proposte da Lorenzo Lisi, optando per una faraonica aragosta annaffiata da vino bianco.
 

 

Bermuda e t-shirt, Gibson ha sfoggiato una lunga barba brizzolata. La stessa vista nel suo ultimo film Il professore e il pazzo. Chissà che non sia ancora un’esigenza di copione. Fatto sta che quella barba mette in risalto gli occhi di un azzurro ipnotico. Tra un calice di vino e l’altro racconta di quanto «è bella Roma di notte, deserta, illuminata». Il giorno prima, pranzo a piazza Sforza Cesarini, per golosità di telline e fiori di zucca. E un pieno di camerieri fan che l’hanno accolto con un’ovazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, istrice gigante a spasso su Lungotevere: la Capitale sempre più bestiale

di Veronica Cursi

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma