Star e vip "insieme contro il cancro": una gara di cuore tra musica e arte

Mercoledì 15 Maggio 2019 di Lucilla Quaglia
Sul tetto della Città Eterna si parla di prevenzione con vip e momenti di note. Per sostenere i progetti e la ricerca contro le neoplasie, la Fondazione Insieme Contro il Cancro organizza un dinner di fundraising presso l’hotel deluxe di via Cadlolo. Sono circa 500 le adesioni, fra cui nomi illustri della medicina, delle istituzioni, dell’imprenditoria, dello sport, dello spettacolo. Giunta alla quarta edizione, la cena benefica della Fondazione è diventata un appuntamento imperdibile.

«Dopo il grande successo delle prime tre edizioni, abbiamo deciso di riproporre l’evento anche quest’anno - sottolinea il professor Francesco Cognetti, presidente della Fondazione - e siamo felici dei riscontri ottenuti. Nel 2014 abbiamo promosso ”La lotta al cancro non ha colore”: prima campagna nazionale per la prevenzione delle neoplasie indirizzata ai cittadini più disagiati. L’anno dopo la prima iniziativa nazionale di sensibilizzazione sui tumori nell’anziano. E negli ultimi due anni abbiamo realizzato il primo progetto al mondo che coinvolge l’allenatore nper sensibilizzare gli adolescenti a seguire corretti stili di vita».

Lungo e prestigioso l’elenco delle personalità attese all’happening. Nutrita anche la rappresentanza del mondo dello spettacolo e della comunicazione, con la partecipazione, tra gli altri, di Enrico Vanzina, che dona tre sue fotografie, per l’asta benefica, tra cui una dedicata al fratello Carlo. E ancora in lista Stefano D’Orazio ed Eleonora Daniele. Il mondo dello sport schiera Giovanni Malagò, presidente Coni, Piero Codia, Giorgia Consiglio, Margherita Panziera, Matteo Pelizzari. Ci sono i giornalisti Donatella Scarnati e Iacopo Volpi, che introduce la serata. Ecco Antonio Catricalà. Tra i tavoli si riconosce il professor Francesco Bove.

Prenotati Maurizio Gasparri e Fabrizio Cicchitto. “I progressi delle terapie ci fanno ben sperare nella lotta al cancro – conclude Cognetti - ma ora la sfida si concentra sulla prevenzione». Goloso menu a base di burrata con pomodorini e pesto di rucola, trofie con filetti di pesce bianco e zucchine marinate alla menta, risotto marinato agli agrumi, filetto di spigola con verdurine di stagione e salsa al Martini. E si prosegue con i momenti di intrattenimento con “Raffaella Misiti & Le Romane”: una formazione tutta al femminile di giovani artiste, attrici e musiciste. E poi piano a quattro mani a cura di Lorenzo Porzio e Cristiana Pegoraro. E la solidarietà prende il volo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Autobus a Roma, le trovate degli utenti per sopravvivere ai disagi

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma