Arriva George Clooney e la notte vola

Martedì 14 Maggio 2019 di Barbara Marchetti
Amal Alamuddin e George Clooney

Una Piazza della Repubblica illuminata da flash e rifettori ieri sera per la premiere di CatCh-22, la serie originale Sky diretta e prodotta da George Clooney, ambientata negli anni della Seconda Guerra Mondiale in Italia. L'attore premio Oscar è anche interprete della serie, nei panni dell'ambizioso e sadico tenente Scheisskopf, comandante istruttore alla scuola dei cadetti in California, inviato oltreoceano come capo delle operazioni per l'area del Mediterraneo. Clooney è tra i primi ad arrivare sul red carpet, in abito scuro ma senza cravatta, insieme alla bellissima moglie Amal Alamuddin, sposata a Venezia nel 2014 e mamma dei suoi due figli Ella e Alexander. La coppia, innamorata dell'Italia, è spesso nel nostro Paese eppure dal clamore che richiama la loro presenza sembra sempre la prima volta. Alla spicciolata arriva anche il resto del cast: il protagonista Christopher Abbot, Kyle Chandler, Grant Heslow - regista di due dei sei episodi, insieme a Clooney e Ellen Kuras - Tessa Ferrer e Giancarlo Giannini, alias Marcello, proprietario di un bordello nella Roma appena liberata dagli Alleati. Entusiasta di far parte di una co-produzione internazionale di questo calibro, Giannini non è l'unico attore italiano del cast. Ecco anche Valentina Bellè, star delle fiction, e la giovanissima Viola Pizzetti.
 

 

La passerella
Gli attori si dividono tra interviste e selfie con le decine di fan che sono riusciti a conquistare i primi posti davanti alle transenne. Sulla passerella anche lo sceneggiatore Luke Davies e tanti volti noti di cinema e tv: i protagonisti di Gomorra Ivana Lotito, Arturo Muselli e Roberto Olivieri, poi ancora Anna Foglietta - grande appassionata di serie tv - Francesco Rutelli e Valentina Ruggeri delle Ladyvette. Catch-22, in onda su Sky Atlantic dal 21 maggio, è tratta dall'omonimo romanzo antimilitarista di Joseph Heller (titolo italiano Comma 22) e girata quasi interamente tra la Sardegna e il Lazio. La serie racconta le avventure di una squadra di giovani aviatori dell'esercito americano di stanza in Italia durante il secondo conflitto mondiale. Se in guerra i potenti vogliono vincere, gli uomini che la combattono vogliono sopravvivere ed è questo l'unico obiettivo di John Yossarian, bombardiere, che per essere esonerato dalle missioni di volo arriva a fingersi pazzo, cadendo nella trappola del Comma 22, paradossale regolamento secondo cui chi è pazzo può chiedere di essere esonerato, ma al tempo stesso dimostra di essere capace di intendere, dunque idoneo. Corruzione, abuso di potere e cinismo dilagano. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in campo per Sara tre anni dopo la tragedia

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma