Coronavirus, i circoli romani non si fermano: lezioni e attività da casa

Lunedì 20 Aprile 2020 di Lucilla Quaglia

Sodalizi attivissimi al tempo del Covid 19. Impazza, su Facebook, la diretta di Sonja Caramagno: mental coach della squadra talents del Marco Simone, il percorso di Guidonia che nel 2022 si prepara ad ospitare la prestigiosa Ryder Cup. Insieme a Gianluca Pietrobono, responsabile tecnico del team di assi del circolo, l'esperta spiega cosa significa giocare in ”flow” e quale approccio privilegiare in campo per avere una performance ottimale.

E’ uno dei tanti esempi su come i circoli della Capitale non solo non hanno chiuso a causa del Coronavius ma sono più vivaci che mai. Fioccano le iniziative live e non, via web e con ogni mezzo offerto dai social.

Parlando ancora di sacca e bastoni, sulla pagina Facebook del Golf Nazionale di Sutri, chiuso come tutti gli altri tracciati del Lazio, si chiede ai soci di inviare i video della pratica per condividere insieme idee originali per allenarsi.

All’Antico Tiro a Volo i maestri del club offrono lezioni gratuite di gruppo per gli iscritti, previa prenotazione, tramite le piattaforme Zoom e Skype. Passando al Circolo Canottieri Roma, il direttore sportivo Andrea Cardone ha preparato un programma di esercizi per i soci, pubblicato sulla pagina Facebook del sodalizio, con tre livelli di allenamento da svolgere tranquillamente in casa. E’ fornito inoltre un file su cui poter seguire le sedute di pilates, a cura dell’istruttrice Daniela Bernardini. Tutto ciò mentre i ragazzi delle scuole di sport sono invitati ad effettuare, sempre da casa, esercizi quotidiani. E ancora il Premio letterario Canottieri Roma: concorso riservato a racconti, poesie o reportage ispirati all'esperienza che stiamo vivendo in questi giorni di quarantena. A valutare i lavori, una giuria di esperti presieduta da Masolino D'Amico. Un modo per dare voce ai tanti autori, o aspiranti tali, che frequentano il club. E appena possibile, serata speciale per premiare i vincitori.
Sulla stessa linea il Circolo Canottieri Lazio. Gli atleti delle scuole di canottaggio e di tennis non solo supportano e promuovono l’importanza di non andare in giro ma si sono uniti in modo virtuale sui social per lanciare il loro messaggio #Ioremoacasa e #iomiallenoacasa. I direttori tecnici del tennis, Cristian Cantagalli, e del Canottaggio, Luigi Vanti, si sentono quasi giornalmente con i propri ragazzi per motivarli e seguirli nell'allenamento casalingo. Sulla pagina Facebook del sodalizio sono caricate delle clip dimostrative per il fitness indoor. Ma i trainer sono disponibili anche su Microsoft Teams e House Party. Tutti i giorni un calendario ricchissimo e per ogni necessità. E ancora, è indetto un contest fotografico per i soci su come si trascorre questo strano tempo tra le quattro mura domestiche.
Allenamenti serrati via Facebook per i soci del Circolo Canottieri Aniene, con un runner come Umberto Risi a proporre programmi ad hoc per tenersi in forma in casa. Dirette su Teams per gli iscritti del Tennis Club Parioli, desiderosi di seguire le lezioni ginniche, ideali per il tennis agonistico. Mentre tanti altri giocano alla playstation e a burraco, in diretta via web.
Live via Facebook, e in replica su Instagram, per il Due Ponti Sporting Club con esercizi adatti per chi pratica fitness, padel, calcio, tennis e nuoto. La pagina da cliccare è Due Ponti Sporting Club Home Fitness, dove i video restano in ogni caso fruibili per chi non avesse fatto in tempo a collegarsi.
Infine il Reale Circolo Canottieri Tevere Remo è stato molto alacre, assieme al Roma, al Lazio e al Parioli, nell’organizzare la raccolta fondi a favore dello Spallanzani. Un vero successo.
 

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani