Una telefonata spettacolare tutta da ridere

Venerdì 22 Febbraio 2019 di maria serena patriarca
Sofia Bruscoli e Manuela Tittocchia

Metti, una sera a cena, il salone dell'hotel deluxe a Belsito che si trasforma in un grande teatro per duecento ospiti. Aperitivo e performance nella serata di anteprima di Call Center 3.0 che da stasera (e fino al 10 marzo) sarà in scena al teatro in via del Mortaro.
 

 

Fra i volti noti invitati nel parterre? Sofia Bruscoli e Marcelo Fuentes, Carolina Rey, Corinne Clery, Mario Zanna il regista Chiara Giordano e Pietro Genuardi, Jane Alexander. Arriva anche il regista Christian Marazziti, salutato con un sorriso dall'attore Nicola Canonico, e in sala ci sono posti riservati per Marco Fiorini, Donatella Pandimiglio, Annalisa Favetti, Anna Falchi, Nadia Bengala le gemelle Laura e Silvia Squizzato. Bollicine, finger food, appetizer e tanti selfie fra amici nel corso del cocktail, prima che si faccia buio nel Salone dei Cavalieri e si lasci spazio allo spettacolo. In scena, nello spettacolo scritto e diretto da Roberto D'Alessandro, ecco Franco Oppini, Luca Capuano, Karin Proia, lo stesso D'Alessandro e Cecilia Taddei.

Ad applaudire Oppini c'è la moglie, la nota astrologa della tv Ada Alberti, che sfoggia un look sensuale, rossetto rosso vermiglio, pantaloni lucidi neri e stivaletti tigrati: «Franco in scena fa il mollicone, quindi non potevo mancare per controllare di persona che non vada troppo oltre», confida scherzosamente l'Alberti. Christian Marazziti, che dopo il successo di Sconnessi sta già lavorando ad un nuovo film che si girerà all'estero, dichiara: «Da uomo di cinema amo molto il teatro, anche perché nasco proprio come attore di teatro. Quindi per me stasera è un po' come tornare alle origini». Con lui c'è la compagna Maricela Bodan, e i due sono molto emozionati perché a giugno diventeranno genitori per la prima volta, di un bambino. La biondissima Carolina Rey, neomamma raggiante di un bimbo, sfoggia un look total black, ed è insieme al compagno Roberto Cipullo, produttore cinematografico. «A breve mi vedrete in tv in un nuovo programma di cucina, dove sarò conduttrice, sono al settimo cielo anche perché io stessa adoro cucinare e mangiare cibo di qualità», afferma Carolina. Un mondo migliore è possibile? Questo il messaggio-sfida lanciato dall'opera rappresentata che è una commedia di situazione che prende spunto da una realtà, quella dei call center, ben nota a ognuno di noi; dove i personaggi e i loro rapporti, in una miscellanea di contrasti, speranze, desideri, illusioni animano una notte di San Silvestro che resterà impressa per sempre nelle loro vite. 

Ultimo aggiornamento: 25 Febbraio, 17:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma