ROMA

Musica e cocktail, è la festa degli ambasciatori con vista su Roma

Mercoledì 29 Luglio 2020 di Paola Pisa
1
Il Capo Missione del Giappone Hiroshi Oe con la consorte
Saluti affettuosi e distanza rispettata con molta diplomazia. Mascherine e cocktail di benvenuto davanti a un favoloso tramonto e a un doveroso ponentino che non si è fatto aspettare dal centinaio di invitati, tra cui un gruppo di importanti ambasciatori. Serata inaugurale per la Lounge, meta super cool per aperitivi, che svettando dal nono piano di un celebre hotel di Montemario, guarda la Capitale. E vanta uno tra i più bei panorami sulla Città Eterna. Happy hour internazionalissimo con giro del mondo e dei continenti, perché tra gli ospiti accolti dal general manager dell’hotel Rome Cavalieri, Alessandro Cabella, c’erano i Capi Missione del Giappone Hiroshi Oe con la consorte, degli Emirati Arabi Uniti Omar Alshamsi, di Slovenia Tomaz Kunstelj, dell’Uganda Mumtaz Kassam, della Somalia Abdirahman Sheikh Issa Mohamed, del Senegal presso la Santa Sede Martin Pascal Tine.

Il cielo a un certo punto si sa, diventa di uno strepitoso rosa, poi tra la meraviglia vira al viola con sfumature dorate. Intanto per un inno alla filosofia mixology che vuole un mélange di gusti sopraffini, arrivano i cocktail avanguardistici firmati dal bartender Angelo Severini che si chiamano ad esempio “Nitro Smah Basil” e profumano di basilico, arancia, coriandolo, o hanno perfino un sentore dell’olio del grande parco. Il menù messo a punto dallo chef Fabio Boschero è dinamico e leggero e comprende tra l’altro Carpaccio di Gamberi di Mazara del Vallo e Ceviche di branzino, poi è la volta dei dolci sopraffini creati dal pastry chef Dario Nuti. La musica di sottofondo emoziona perché rende omaggio a Ennio Morricone, e dal roof top mentre si brinda in tutte le lingue sembra di toccare il Cupolone e tutte le strepitose architetture capitoline.
© RIPRODUZIONE RISERVATA