A piedi nudi, sognando la natura

A piedi nudi, sognando la natura
di Lucilla Quaglia
1 Minuto di Lettura
Giovedì 23 Maggio 2019, 11:59

Pomeriggio letterario tra amici glam e la passione per gli animali. Ovvero Federico Coccia raccontato da Catia Proietti. Al Circolo Canottieri Aniene il presidente del Coni Giovanni Malagò introduce il testo-biografia dell'ex presidente del Bioparco, intitolato A piedi nudi e utilizzato anche nelle scuole. Ai tavoli dei relatori ecco il professor Alessandro Meluzzi. La platea di circa trecento amici, tra cui l'ex calciatore Giuliano Giannichedda, fatica a raggiungere la sala. Sono in tanti a voler salutare il protagonista. Ci sono la neo mamma Lorena Bianchetti, in total red e madrina della serata, la presidentessa di Marevivo, Rosalba Giugni, ed Eleonora Vallone. Arrivano il professor Francesco Cognetti, Eliana Miglio. Ma anche diversi magistrati e avvocati romani. E poi il campione italiano di paddle Saverio Palmieri. Farfalle di carta con matite colorate sui divani. «Il mio è un libro per non mollare mai spiega Coccia - perché i sogni non vanno mai abbandonati». Quello narrato nel libro è un bimbo con una forte passione per la natura, in particolar modo per gli animali. Impossibilitato ad averne a casa, si ingegna per viverli lo stesso: e a 7 anni diventa dog sitter del cane del vicino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA