Vele spiegate, al via dal 17 luglio la prima edizione di talk su cultura, arte e sport a Porto Rafael

Vele spiegate, al via dal 17 luglio la prima edizione di talk su cultura, arte e sport a Porto Rafael
3 Minuti di Lettura
Giovedì 15 Luglio 2021, 10:22

Prende avvio il prossimo 17 luglio la rassegna Vele Spiegate, un appuntamento annuale che ospiterà talk dedicati alla cultura, all’arte e allo sport nell’incantevole scenario di Porto Rafael in Sardegna. La prima edizione 2021, promossa dal Consorzio Porto Rafael, è dedicata ai Nuovi Inizi, alle tematiche del ripartire, all’impulso del ‘riprendere il largo a vele spiegate’, e ospiterà la lecture-show “Notti di Sport” di Mauro Berruto, giornalista, coach e storyteller. Timoniere dell’evento sarà Guido Stratta, manager specializzato nei processi di trasformazione culturale e presidente di Il Mare in Tasca, accompagnato da Cristiana Monina, velista e imprenditrice, dall’artista della  fotografia Angelo Mereu.


Vele Spiegate è una rassegna di incontri curata dalla giornalista Teresa Cavaliere che mira a divenire, anno dopo anno, una occasione preziosa per riavviare la condivisione di idee,  riflessioni ed esperienze sul presente grazie alle voci dei protagonisti più autorevoli del mondo della cultura, della vita pubblica e dello sport. Durante l’evento verrà infatti annunciata la nascita della Porto Rafael Cup, una competizione con 8 imbarcazioni Classe J70 che si disputerà dal 23 al 25 luglio e si alternerà al Trofeo Mario Formenton che ogni due anni fa tappa a Porto Rafael.


Location della serata sarà il Giardino dei Sogni di Porto Rafael, uno spazio accanto al mare immerso nella macchia mediterraea e nei mirti, dove gli ospiti si confronteranno sul modo migliore di affrontare i nuovi inizi, l’atteggiamento giusto per ‘rimettersi in mare’, per prendere nuovamente il largo dopo il momento difficilissimo che ci stiamo lasciando alle spalle. Nino Tatriele, Presidente del Consorzio di Porto Rafael, descrive l’intento di questi incontri: “Accrescere il valore di un luogo come questo, dopo i lunghi mesi di pandemia, è un esercizio che non si esaurisce solo con la cura, ma che si costruisce nel tempo con la dedizione e con una visione di lungo periodo. E’ nata così la necessità, e l’opportunità, per Porto Rafael di un appuntamento che ne rammenti il valore, ne esalti la percezione di spazio prezioso e lo apra nuovamente al mondo. Vogliamo ricominciare a raccontare Porto Rafael, che in passato è stata teatro di vita, e vogliamo farlo con parole nuove: questo è davvero il luogo ideale per accogliere e ospitare riflessioni e dialoghi su come riaffacciarsi al mare e al mondo.”
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA