Roma, all'ombra del Colosseo una serata per ricordare Lando Fiorini

Sabato 1 Settembre 2018 di di Lucilla Quaglia
Il Puff sotto le stelle per una kermesse evento applaudita da giovani, famiglie e fan. Sul palco sembra proprio lui, Lando Fiorini, indimenticabile “core de Roma”. Invece è il figlio Francesco che somiglia così tanto all’indimenticabile genitore, perfino nel tono della voce. È lui ad introdurre i protagonisti del locale fondato dal grande papà: lo storico teatro cabaret di Trastevere. All’Ombra del Colosseo, per una sola sera, ecco gli artisti intonare canzoni romane. Ad iniziare da Alberto Laurenti, chitarrista, compositore, ottimo conoscitore della musica capitolina (autore, tra gli altri, per Gabriella Ferri, Renato Zero, Franco Califano) con la sua band. Al suo fianco la cantante rivelazione Beba Albanesi e giovanissimi del Trio Monti che interpretano canzoni, stornelli e poesie con l’immancabile accompagnamento di chitarra e mandolino. In platea appare Carola Fiorini, l’altra figlia di Lando.

Arrivano i sorrisi e le risate de I sequestrattori, al secolo Barbara Boscolo e Christian Generosi, che formano un binomio atipico e frizzante, oltre alla verve dei comici Antonio Giuliani e Luciano Lembo. Applausi per il cast del mitico tempio trasteverino del buon umore che da ottobre, grazie alle molteplici attività per bambini e adulti promosse dalla neonata Fondazione Lando Fiorini, si trasformerà in un centro culturale, aperto dalla mattina alla sera, per tramandare la romanità in tutte le forme d’arte.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Un film per ricordare Angelo

di Marco Pasqua