Romeo e Giulietta, una notte da sogno

Sabato 28 Luglio 2018 di Lucilla Quaglia

Magie sulle punte in una calda serata estiva. Nella monumentale scenografia delle Terme di Caracalla va in scena la prima del balletto Romeo e Giulietta di Giuliano Peparini, in calendario per la prima volta tra le antiche vestigia romane. La nuova creazione ispirata all’omonima tragedia di William Shakespeare, sulle note di Sergej Prokofiev, è un nuovo allestimento ideato e creato per l’étoile, i primi ballerini, i solisti e il corpo di ballo del Teatro dell’Opera di Roma, diretto da Eleonora Abbagnato.
 

 

E ovviamente anche quest’ultima è tra le prima file assieme alla sua dolce metà, Federico Balzaretti. Accolti dal Sovrintendente Carlo Fuortes, arrivano la sindaca Virginia Raggi e il presidente della Corte Costituzionale, Giorgio Lattanzi. Lungo gli spalti prendono posto anche tanti giovani e famiglie, a testimonianza del crescente interesse verso il classico. Poi, quando si raggiunge il sold out, si spengono le luci e si accende il capolavoro del Bardo, tra le storie più famose e rappresentate di tutti i tempi. Entrano i due giovani innamorati, interpretati da Susanna Salvi e Claudio Cocino, primi ballerini del Teatro dell’Opera, e in altre date dalla guest Vittoria Valerio, solista del Teatro alla Scala di Milano, e dal solista capitolino Michele Satriano. Inoltre l’étoile Alessandra Amato è La Morte, il primo ballerino Alessio Rezza è Mercuzio e il solista Giacomo Castellana è Benvolio. A dirigere l’orchestra del Costanzi è il maestro David Levi. E il sogno prosegue.

Ultimo aggiornamento: 11:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in fila per la macchina mangia-plastica (che però è rotta)

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma