ROMA

Babbo Natale al Gemelli per la gioia dei bambini

Giovedì 20 Dicembre 2018 di Barbara Carbone
1

Una magica atmosfera di festa ha contagiato ieri degenti, medici e operatori sanitari in occasione della sesta edizione del “Natale al Gemelli”, un evento benefico promosso dalla Fondazione Policlinico Universitario A.
Gemelli e ideato dal responsabile dell’Ufficio Relazioni Esterne e Eventi, Giorgio Meneschincheri. Un modo per portare il buonumore e la gioia della festa cristiana più attesa dell’anno a tutti i malati e, in particolar modo, ai piccoli degenti che, quest’anno, trascorreranno il Natale in ospedale. Per loro su una slitta carica di doni e guidata da Babbo Natale, sono arrivati finanche Capitan America, Ladybug, Elsa e Spiderman.
 

 

E per i bimbi che non hanno potuto lasciare i reparti, i regali e la magia di Babbo Natale sono arrivati direttamente nelle loro stanze. Ad intrattenere il pubblico, numerosi personaggi dello sport e dello spettacolo: Sebastiano Somma, Mariagrazia Cucinotta, Nicola Piovani, Milly Carlucci, Beppe Convertini, Vincent Candela, Nicola Pietrangeli, Andrea Lucchetta, Massimo Boldi. «Un abbraccio simbolico ad ognuno di voi - ha detto Mara Venier, salutando le tante persone intervenute - E’ un dovere essere qui a regalare un sorriso ai bambini e agli adulti. Per noi è così poco, per loro può essere tanto». “Natale al Gemelli” è un evento in linea con l’obiettivo primario della Fondazione: l’umanizzazione della vita in ospedale. «La terapia del sorriso e del sollievo può aiutare i pazienti anche nelle cure mediche e nel superare le fasi della malattia- ha detto Giorgio Meneschincheri- questa è una medicina in più per i nostri malati». Una giornata di festa per il direttore generale del Gemelli, Marco Elefanti che ha sottolineato come tutti gli operatori pongano sempre al centro la persona malata per offrirgli le cure migliori. Nel segno della solidarietà, grazie alla manifestazione di prevenzione Tennis& Friends, nel corso dell’evento è stato donato all’Unità di Terapia Intensiva Cardiologica diretta dal professor Antonio Rebuzzi, un sofisticato ecografo per la prevenzione delle patologie cardiovascolari complesse e per l’emergenza cardiologica. Sognare con lo sguardo e il cuore rivolti al prossimo è sempre possibile, soprattutto a Natale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’incubo di vivere per 34 ore sulla barella al pronto soccorso

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma