Roma, un mare di libri per chi resta in città: dalle poesie al ristorante alla biblioteca itinerante

Mercoledì 18 Luglio 2018

Libri ovunque nell'estate romana. Nel ristorante italo-francese diretto da Rachelle Guenot, in piazza delle Coppelle, per invitare gli ospiti alla conversazione e suggerire spunti di dialogo, a chi entra viene proposto di lasciare il cellulare e ottenere in cambio un libro di poesie a scelta. Fino al 3 agosto, la Biblioteca Guillaume Apollinaire, in piazza Campitelli, dona i volumi in edizione doppia o scartati. Bookcrossing invece all’aeroporto di Fiumicino, con l’iniziativa “Lìbrati”, realizzata da Aeroporti di Roma con l’associazione Mecenate 90 e il Centro per il libro e la lettura del Mibact.
 

 

L'itinerante Aperossa da oggi a sabato porta nelle piazze di Marconi, Garbatella e Ostiense, la sua programmazione cinematografica, arricchita dagli appuntamenti di Apelettura: letture per bambini cura della Biblioteca Centrale Ragazzi. Tra le sculture di Seward Johnson esposte nel parco della Casina Valadier, fino al primo settembre, nella mostra “Art in the landscape”, anche un bronzo a grandezza naturale di una ragazza, ovviamente immersa nella lettura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA