Cinema, nuovi registi crescono il corto

Lunedì 5 Novembre 2018 di Gustavo Marco Cipolla​

Sembra ormai una tendenza consolidata quella che consacra la Capitale palcoscenico ideale di concorsi e rassegne cinematografiche dedicate ai cortometraggi. Dal Roma Creative Contest 2018 che con lo slogan “Renditi Corto” ha coinvolto nuovi talenti del cinema, alla decima edizione dell'International Fest “Roma Film Corto”, che si svolgerà dal 9 al 16 dicembre ed è dedicato alle produzioni indipendenti, passando, durante la Festa del Cinema di Roma ad Alice nella Città, sezione autonoma e parallela della kermesse che ha come protagonisti autori e artisti internazionali con short movie e serie che affrontano tematiche d'attualità anche attraverso incontri, talk show e attività multiculturali per riflettere sull'evoluzione dei tempi moderni. Così Fabrique du Cinéma, che ha annunciato per gli award del 15 dicembre la presidenza di Paul Haggis nella giuria di qualità, fino al recente Vertical Movie Fest che ha invaso la città e piazza del Popolo con il primo festival di cortometraggi realizzati in verticale.
 

 

Non solo un appuntamento di celluloide al teatro di via Merulana ma un happening per festeggiare le nuove frontiere del grande schermo attraverso un evento internazionale che per la cerimonia di premiazione 2018 è approdato a Roma all'interno dell'iniziativa Videocittà. Si chiama “The 48 Hour Film Project” ed è un contest adrenalinico mondiale che vede giovani attori e registi in gara per realizzare un cortometraggio della durata massima di sette minuti in 48 ore. Per l'edizione numero 12 autori e interpreti avranno la possibilità di partecipare al prossimo Festival di Cannes. Ad accogliere ospiti e partecipanti Daniele Dezi di Cinematic Folks e Susanna Maurandi con una giuria formata, tra gli altri, dalla regista e sceneggiatrice Cristina Comencini, José Luis Alcaine, direttore della fotografia e vincitore del premio Goya, lo scenografo del film Dogman Dimitri Capuani, il casting director Pino Pellegrino. A dare brio alla serata, mentre si attendono il presidente di Anica e ideatore di Videocittà Francesco Rutelli con il direttore artistico Tomaso Radaelli e il vicesindaco Luca Bergamo, ci ha pensato il duo di Youtuber “Actual” alias Leonardo Bocci e Lorenzo Tiberia.

Si riconoscono le attrici Lara Balbo e Cristiana Vaccaro, presto seguite dagli attori Edoardo Purgatori con la sua squadra NE K.O. e Alessandro D'Ambrosi. Il team Zero con “La Guerra Fredda” si aggiudica i premi Miglior Film, Miglior Montaggio e il prestigioso award “Cortinametraggio” grazie al quale parteciperà al famoso festival. L'hair stylist di “Moulin Rouge” Aldo Signoretti e la costume designer della saga “Harry Potter” Jany Temime da giurati consegnano i premi. “The 48 Hour Film Project”, in partnership con Rai, si svolge in oltre 140 città e Roma è l'unica tappa italiana. I partecipanti gareggiano con il loro short movie per conquistare il titolo di “City Winner” e i vincitori voleranno alla kermesse “Filmpalooza 2019” di Orlando negli States. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il senso del Papa al Messaggero

Colloquio di Virman Cusenza e Alvaro Moretti