ROMA

Gli architetti del bouquet: boom di corsi dedicati ai fiori

Giovedì 17 Gennaio 2019 di Valeria Arnaldi

Fiori. Per dichiararsi senza usare le parole. Per rallegrarsi e rallegrare. Per sentire l’emozione della bella stagione. E pure per mettere alla prova talento e creatività. Nonostante le temperature o forse anche per quelle, è ad una sorta di primavera anticipata che sembra tendere, di certo aspirare, Roma in questi giorni, a giudicare dal boom di corsi - e soprattutto di presenze e prenotazioni - dedicati all’arte di creare composizioni floreali.

 

Sono sempre di più, infatti, i romani, in particolare le romane, che si fanno affascinare da mazzi e, in alcuni casi, addirittura “architetture”, da ammirare e provare a realizzare dopo aver seguito lezioni ad hoc tra teoria e pratica del bouquet – e non solo – perfetto. Sarà l’antica arte giapponese di composizione floreale, l’Ikebana, la protagonista della serata conclusiva della mostra “Hana Monogarari – Storie di fiori”, domani, presso l’istituto culturale nipponico, in via Gramsci. Sotto i riflettori, le tre maggiori scuole del settore, dunque la Ikenobo, fondata nel 1462 dal monaco buddista Senkei Ikenobo, la Ohara, creata nel 1895 da Unshin Ohara, e la Sogetsu fondata da Sofu Teshigahara.

All’evento parteciperanno Mayumi Mezaki, maestra e caposcuola di Ikebana Ikenobo, Silvana Mattei, sub-grand master e group leader Ikebana Ohara, Lucio Farinelli e Luca Ramacciotti, rispettivamente presidente Chapter di Roma e Chairperson del Sogetsu Concertus Study Group. Le scuole presenteranno le rispettive caratteristiche, con dimostrazioni. I principi dell’ikebana si possono studiare anche presso lo studio dedicato alle arti floreali in vicolo della Campanella. I corsi sono articolati in quattro lezioni di due ore ciascuna, che si tengono ogni due settimane. Non solo ikebana. I fiori conquistano la Capitale pure composti secondo stili occidentali. Segnano l’offerta del locale in via di Villa Lauchli, dall’allestimento alle proposte di gusto. Qui, in collaborazione con la flower designer Federica Ambrosini, è stato lanciato uno speciale mercato dei fiori.

L’arte floreale si studia in viale delle Medaglie d’Oro presso la scuola di Flavia Bruni. Si va dai corsi per neofiti a quelli per chi sogna di aprire un’attività. E ancora, dai professionisti, per essere sempre aggiornati su tendenze e tecniche, fino al mondo di wedding ed event planner. Il flower design si approfondisce anche in via della Bella Villa nel quartiere Alessandrino, dove si esplorano tecniche e stili per consentire a ogni partecipante di trovare quello più adatto a gusto ed esigenze. Daniele Gori e Francesca Romana Lombardi sono i docenti del corso di specializzazione in Wedding Flower Design presso l’istituto dedicato al design, in via Costantino, zona Ostiense. Obiettivo, imparare come usare i fiori nell’allestimento nuziale, partendo dallo studio del loro significato per arrivare fino alla loro composizione in acconciature. “Primizie” di bella stagione.
 © RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Autobus a Roma, le trovate degli utenti per sopravvivere ai disagi

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma