ROMA

Sfilata, danze e musica nel segno di Frida Kahlo

Sabato 3 Novembre 2018 di Maria Serena Patriarca

Cioccolata, pane dei morti, danze scatenate e costumi ispirati a Frida Kahlo. Festa grande, all’ambasciata del Messico, per celebrare novembre, ovvero il mese “de muertos”, portando nel palazzo Liberty di via Spallanzani un vero e proprio angolo di tradizioni messicane. Come spiega il capo di Cancelleria Jorge Luis Hidalgo nel dare il benvenuto agli invitati, per i messicani «rendere omaggio ai propri antenati non è una festa, ma una vera e propria celebrazione». Gli ospiti, salutati anche da Maria Teresa Ceron (Incaricata di Cultura e Cooperazione Internazionale) hanno il privilegio di vedere il grande altare addobbato con i colori e i simboli utilizzati in questo periodo in Messico davanti ad ogni casa: scheletri, teschi coloratissimi, piccoli oggetti utilizzati in vita dai defunti, immaginette sacre, fiori arancio e rossi, croci, cibo: un modo di celebrare la morte mai triste e disperato, perché la vita prosegue anche nell’aldilà, come sottolinea Hidalgo.
 

 

Ecco, nella sfilata organizzata da Elsy Aparicio, le bellissime modelle con gli abiti della stilista Milagros Ancheita ispirati a Frida Kahlo, mentre il duo musicale G&G, con il maestro Giovanni Caruso alla chitarra e l’intensa voce di Gisela Lopez, riportano tutti alle atmosfere e ai ritmi del mondo latino-americano, accompagnando la performance dell’attrice Daniela Chang. Applausi dal parterre, in cui si riconoscono la mental coach Rita Tola e il trading manager Claudio Peciccia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in fila per la macchina mangia-plastica (che però è rotta)

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma