Piazza Armerina, il Palio dei Normanni si fa in tre: evento teatrale, film e videogame

Domenica 9 Agosto 2020
Il Palio di Siena si è fermato, il Palio dei Normanni si fa invece in tre. La tradizionale manifestazione che anima la città di Piazza Armerina sin dalla prima edizione ufficiale del 1852, come tutti gli anni andrà in scena dal 12 al 14 agosto con cavalieri, dame, cavalli e armi. Ma non solo. Quest’anno, nell’estate più inedita a causa del Covid, ci sarà anche un mediometraggio cinematografica, un evento teatrale e, persino, un “gaming”, un videogioco basato sulla manifestazione e che verrà diffuso tramite i maggiori social network di tutto il mondo.

LA STORIA
 Dedicato a Ruggero d’Altavilla, che nel XII secolo liberò la città dai Saraceni, il Palio dei Normanni è una delle rappresentazioni storiche più importanti del Paese e uno degli eventi culturali della Sicilia maggiormente conosciuto all’estero. Il Palio è infatti ispirato alla guerra di liberazione della Sicilia dai Saraceni per opera dei Normanni guidati da Ruggero I di Sicilia, quando le vicende delle conquiste dei Normanni si legarono con la tradizione della città di Piazza Armerina, uno dei pochi comuni “lombardi” della Sicilia, tra fatti,leggende popolari, devozioni religiose e storia, che ancora oggi paiono vive e sembrano acquistare un rinnovato significato di unità e una spinta verso il riscatto e la rinascita culturale. Per questo motivo la decisione di non annullare la manifestazione, ma di renderla fruibile con una formula compatibile ai limiti imposti dalle regole per il coronavirus. Una decisione che mette in luce l’importanza, soprattutto in un momento così critico, di ritrovare e condividere sentimenti di unità e coesione attraverso la valorizzazione e rievocazione della nostra storia.

IL PROGRAMMA
 La nuova forma drammaturgica della manifestazione, curata dalla regista Gisella Calì, prevede vere e proprie performances che raccontano, attraverso la regia teatrale, i momenti salienti del Palio con attori, danzatori e musicisti professionisti. Inoltre verranno realizzate videoproiezioni, clip, cortometraggi e installazioni virtuali che garantiranno il distanziamento, permettendo agli spettatori di poter godere nel modo migliore lo spettacolo con i suoi significati da diversi punti della città, evitando ogni assembramento.
Il 12 agosto la consegna delle armi e la benedizione dei cavalieri giostranti. Il giorno dopo viene rievocato l’ingresso del re Ruggero a Piazza Armerina al quale vengono consegnate le chiavi della città. La Quintana del Saraceno si svolgerà come di consueto il 14 agosto allo stadio comunale Sant’Ippolito, dove si sfideranno a cavallo i 4 quartieri storici di Piazza Armerina che si contenderanno la conquista del Drappo di Maria Santissima delle Vittorie: Canali in rosso, Casalotto in verde, Castellina in blu e Monte in giallo. Per questi eventi è previsto il contingentamento degli spettatori, secondo le norme anti Covid, garantiti anche dal
bigliettamento.


IL VIDEOGAME
Il gioco prende spunto da Candy Crush, uno dei giochi mobile più giocati di sempre ma ovviamente il Palio dei Normanni ha ha un particolare design “medievale” con gli stemmi iconici dei quartieri. La musica è stata composta appositamente per il Palio dei Normanni e gli effetti audio come “Squillino le trombe!” sono stati inseriti per contestualizzare al meglio il gioco. Ci sono 70 livelli di difficoltà crescente, e, dopo aver scelto la contrada, il gioco consiste nel risolvere degli schemi contenenti vari elementi, liberando la schermatamano a mano unendo gli oggetti uguali a 3 a 3. Sviluppato in HTML5, una tecnologia all’avanguardia, si può giocare da smartphone, tablet e PC. Non è necessario nessun download per il gioco: è sufficiente avere il link ed iniziare a giocare.
© RIPRODUZIONE RISERVATA