"Persefone Comicus", se la comicità è un premio

Domenica 5 Agosto 2018 di Andrea Nebuloso

La risata è considerata il miglior antidolorifico esistente in natura. Un metodo efficace perché stimola la produzione di endorfine, riduce l’ormone dello stress, aumenta il flusso sanguigno con conseguente toccasana per cuore e cervello. Insomma ridere è positivo e per questo anche la comicità meritava un premio. A deciderlo di comune accordo Maurizio Costanzo e il regista e produttore Francesco Bellomo, che hanno pensato di riconoscere l’impegno di quella categoria di attori ed autori che danno vita a questa forma di teatro tanto amata dal pubblico.
 

E così ieri, nel suggestivo scenario della terrazza del Palazzo dei Congressi, dalla quale si abbraccia in un unico sguardo l’intera città e il suo litorale, è andato in scena il Premio Persefone Comicus, versione estiva del celebre Premio Persefone che ogni anno durante la stagione autunnale (da ben 17 edizioni) sottolinea il rapporto tra teatro, cinema e narrativa, con l’ambiziosa statuetta assegnata ad illustri personaggi dello spettacolo italiano. Per questo suo primo “battesimo” del sorriso il premio è stato ospitato da “Le Terrazze Teatro Festival”, la kermesse ideata dal produttore Achille Mellini, che per tutto il mese di luglio ha visto salire sul palco alcuni tra i più applauditi professionisti della risata. «E’ importante che ci si ricordi degli autori e degli attori che portano la comicità in scena - ha detto Maurizio Costanzo, salutando il pubblico attraverso un video messaggio - una platea che ride è un balsamo per chi la ascolta e per chi la segue, quindi lodo questa iniziativa e adesso, signori e signore, ridiamo insieme». Poche parole per scatenare il buonumore e dare il benvenuto a centinaia di invitati. Elegantissimi i conduttori, lo stesso Bellomo accompagnato dall’attrice Caterina Milicchio (volto di tante fiction), che sono scesi nelle prime file per stringere la mano ai premiati, tra i quali: Michela Andreozzi, mano nella mano con l’inseparabile Max Vado, Paola Tiziana Cruciani, Cinzia Leone, Milena Miconi, bellissima in abito lungo nero, Nadia Rinaldi, Roberto Ciufoli, Antonio Giuliani, Michele La Ginestra, Maurizio Micheli, Diego Ruiz ed i giovanissimi CentoUno e Carta Bianca. In prima fila vari ospiti, come Daniela Martani, Toni Fornari, Gianni Ferreri. Emozionati e felici, perché come ha spiegato ironicamente Giuliani: «Un premio non è cosa da tutti i giorni e poi per la prima volta un premio è alto come il premiato», gli artisti dopo un aperitivo si sono poi impadroniti del palcoscenico per ritirare il bassorilievo raffigurante Persefone con delle maschere sorridenti, opera di Federico Paris, e naturalmente improvvisare gag e siparietti con una raffica di battute con una mission: allungare la vita con grosse grasse risate.

Ultimo aggiornamento: 14:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in fila per la macchina mangia-plastica (che però è rotta)

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma