Per “Il Califfo” un omaggio da stadio

Domenica 16 Settembre 2018 di Federica Rinaudo
Il Califfo avrebbe compiuto 80 anni. Eccoli scritti sulla maglia azzurra dell’Italia, dedicata a lui. E in tanti sono venuti a festeggiarlo nella lunga notte dedicata al cantautore, al poeta di strada, amatissimo anche dal ct della Nazionale Roberto Mancini che, in prima fila, sorride e applaude. Un via vai di personaggi tutti legati, in qualche modo, a Franco Califano e riuniti sul palco dell’Atlantico Live da Gianfranco Butinar, fantasista e animatore nonché figlio artistico di Califano. Il calore e la nostalgia si respirano brano dopo brano, emozione dopo emozione. Amedeo Minghi, Pippo Franco, Povia, Mariella Nava, Manuela Villa, Giandomenico Anellino, Daniele Si Nasce, Olen Cesari, e tanti altri, regalano ricordi, istanti racchiusi in un pugno di note: “Tutto il resto è noia”, “La mia libertà”, “Fijo mio”, “La nevicata del ‘56”.

Una carrellata di successi intonati dal pubblico, con amore e nostalgia. Tra gli invitati, accolti dai giornalisti Maurizio Pizzuto e Mario Mattioli, Vincenzo D’Amico e Bruno Giordano. «Ci manca tanto - ha dichiarato Mancini, invitato sul palco da Butinar dopo una delle sue applauditissime esibizioni nei panni di Califano - e per quest’uomo straordinario un regalo straordinario, una maglia dell’Italia con il suo nome». © RIPRODUZIONE RISERVATA